iscriviti alla newsletter scrivi a Francesco Sanna
Alla Camera i parlamentari sardi del PD continuano il lavoro per garantire la rappresentanza della Sardegna a Bruxelles

Siamo arrivati a un passo dall’approvazione della norma che avrebbe consentito di ottenere fin da subito la rappresentanza della Sardegna al Parlamento europeo, ma governo e maggioranza hanno assunto un impegno chiaro, che verificheremo nelle prossime settimane: calendarizzare rapidamente la proposta di legge, che prevede l’istituzione del collegio Sardegna, a prima firma Francesco Sanna e sottoscritta da tutti i parlamentari sardi del PD, e che offriremo al sostegno dei deputati di ogni schieramento ( guarda dichiarazione VIDEO di Fr. Sanna).

Dichiarazione di voto di Francesco Sanna sugli emendamenti di modifica del Disegno di Legge ( 3 aprile 2014)

Il politico che vende la sua funzione alla mafia e viene «beccato» in questa condotta, ben dimostrata (davanti a lui c’è la mafia, c’è l'organizzazione; lui promette delle utilità che faranno parte della propria condotta di funzionario pubblico; insomma si vende l'integrità dell'esercizio del mandato, si vende l'efficienza e l'imparzialità della pubblica amministrazione, si vende la democrazia), viene punito con una pena da quattro a dieci anni ( VIDEO con Real Player).

Il ricordo dell'ex magistrato e senatore D'Ambrosio da parte di Francesco Sanna, Roma 31 marzo 2014.

Gerardo D'Ambrosio è morto oggi a Milano, dove ha svolto per lunghi anni la sua missione di magistrato. Tra il 2008 ed il 2013 siamo stati entrambi senatori del Partito Democratico e per questo ho avuto modo di conoscerlo, frequentarlo e, su alcuni provvedimenti, lavorare insieme a lui. Nonostante la grande differenza di età ci andavo molto d'accordo e quando non lo eravamo, la discussione mi tornava interessante e comunque piacevole perché Gerardo era anche un grande signore (VIDEO).

Francesco Sanna spiega perchŔ Ŕ da respingere la richiesta avanzata da Forza Italia, 26 marzo 2014

Per sussistere il reato mi devo accorgere che negozio con un criminale ? Certamente si, ma non nelle forme della probatio diabolica che, nell'interpretazione del collega Sisto e di altri, ci sono state qui raccontatate. Basta il dolo diretto che la norma già contiene. Quindi colleghi tranquillità, non stiamo facendo retate tra poveri candidati, non stiamo esponendo ingenui candidati all'amministrazione del paese, alle patrie galere per reati di mafia ( VIDEO con Real Player).

La dichiarazione di Francesco Sanna ripresa dalle agenzie di stampa, 26 marzo 2014

E' il caso di precisare cosa dice questa disposizione che impensierisce alcuni colleghi fino a costruirci sopra una sorta di terrorismo psicologico. Questa norma punisce la raccolta di voti ottenuti da scambi di favori o tramite intimidazioni conseguenti a contatti con la mafia: occorre dire che se al tavolo dell'accordo siede da una parte il criminale, dall'altra c'e' un candidato colluso e "disponibile"". Ai colleghi dubbiosi dico di stare tranquilli perche' non si tratta di fare retate di innocenti candidati ma di tutelare il principio democratico del non inquinamento del voto.

Francesco Sanna interviene per difendere la ratio dell'emedamento che conferma le agevolazioni fiscali per le popolazioni alluvionate (19.3.2014)

Come faceva la Ragioneria generale dello Stato a dare i suoi pareri positivi quando scriveva la medesima norma nel decreto salva Roma e a revocare oggi in dubbio un profilo di copertura o di imputazione o di classificazione, come è scritto nel parere della Commissione bilancio, sullo stesso contenuto provvedimentale e sugli stessi impatti finanziari sui conti dello Stato ? ( VIDEO degli interventi sull'emendamento in discussione).

La richiesta di Francesco Sanna nella discussione in Commissione Affari Costituzionali (sotto la proposta di legge di F.Sanna)

Bisogna battersi per una riforma della legge elettorale europea completa di entrambi gli elementi: la modifica della circoscrizione e la precisazione della regola di attribuzione dei seggi. Se ci si riesce al Senato bene. Altrimenti sin da ora chiediamo che la questione sia fatta propria dal Governo e dalle forze politiche come prioritaria nell’ agenda parlamentare delle prossime settimane ( sotto puoi scaricare il file con la proposta di legge di Francesco Sanna).

Il condirettore di Repubblica sul fenomeno del cyber bullismo commenta la proposta di legge dei deputati PD, Repubblica 15 febbraio 2014

La filosofia del Diritto insegna che in un regime democratico la legge non serve a imporre coercitivamente modelli di comportamento, ma a codificare quelli che maturano nella coscienza collettiva e di conseguenza a indurli. Anche in questo caso c’è alla base una questione di cultura e di responsabilità. Ma, in difesa della funzione sociale della Rete, il legislatore è chiamato ora a sanzionare e impedire gli abusi di alcuni per garantire la libertà di tutti.

L'editoriale del fondatore di Repubblica, di domenica 23 febbraio 2014

LA SCORSA settimana ero abbastanza triste per il modo inconsueto e molto crudele col quale la direzione del Pd aveva sfiduciato Enrico Letta. Mi venne in mente la canzone jazz americana "Stormy Weather", tempi bui, e la citai nel mio articolo domenicale e nel titolo.Ma oggi è diverso. Oggi, sia pure con qualche cautela, dobbiamo festeggiare l'ascesa al potere di Matteo Renzi, il rilancio in programma della crescita economica, dell'occupazione, dei giovani, il compimento della riforma elettorale, la diminuzione delle tasse, la riforma della pubblica amministrazione, la semplificazione...

L'intervento di Francesco Sanna alla Camera. Roma, mercoledý 19 febbraio 2014, h.11:32.

Il Governo Letta, nel momento in cui in Senato la vicenda riformista stagnava, ha avuto il coraggio, la determinazione e la volontà di assumere con un atto, non voglio dire extra ordinem, ma sicuramente del tutto originale, cioè la sussunzione in decreto-legge dei risultati del lavoro parlamentare ( sull'abolizione del finanziamento pubblico) conclusosi nella Camera dei deputati, ha avuto questo esercizio positivo, a mio avviso, e che va a merito del Presidente del Consiglio Enrico Letta e dei Ministri proponenti, di mettere in immediata efficacia la riforma ( guarda il VIDEO con Real Player).

Francesco Sanna intervistato dall'Huffington post, giovedý 30 gennaio 2014

Se domani mi impedissero di svolgere con la violenza la funzione per la quale sono stato mandato qui, credo che non ci si debba lasciare trascinare nella provocazione e reagire con gli stessi metodi, e che sia meglio far applicare la legge da giudici terzi. E con me dovremmo farlo in tantissimi. L'assalto ai banchi della presidenza della Camera e delle sue Commissioni non dobbiamo tollerarlo, anche per il bene degli assaltatori, piccoli Tejero senza pistola, ma forse non tutti a loro insaputa.

L'intervista video di Francesco Pigliaru a Il Democratico ( 28 gennaio 2014)

Il candidato Pd Francesco Pigliaru attacca duramente l’avversaria Michela Murgia. L’unica candidata donna per lo scranno di Villa Devoto, infatti, secondo gli analisti più attenti, potrebbe erodere voti dal bacino elettorale di Pigliaru. Questa frammentazione a sinistra, dunque, se gli analisti avessero ragione, avrebbe il merito di riconsegnare il governo dell’Isola all’attuale presidente Ugo Cappellacci ( guarda il VIDEO dal sito ildemocratico.com).

Francesco Sanna annuncia liniziativa del Governo per cittadini e imprese dei 63 comuni sardi che hanno subito danni dall'alluvione di novembre

La proroga della sospensione degli obblighi fiscali nei comuni colpiti dalle alluvioni in Sardegna ci sarà, sarà di un periodo congruo ed in linea, quanto a contenuti, con gli altri provvedimenti adottati per gli eventi calamitosi degli ultimi anni

Soddisfazione di Francesco Sanna per l'art. 10 della Legge di StabilitÓ votato dalla Camera dei deputati

E' ai deputati che hanno votato a favore che si dovrà , nei prossimi giorni, la fine del contenzioso davanti alla Corte costituzionale e lo sblocco degli sgravi IRAP a favore delle imprese sarde per circa 280 milioni di euro.

Francesco Sanna informa della pubblicazione del bando del Mise. Le domande dal 7 gennaio al 7 aprile 2014, per via telematica.

L'attuazione del bando segna la sconfitta di una composita aggregazione di scettici, indifferenti e dei teorici del <<nulla di buono può venire dalle istituzioni>>. E anche di quelli che avevano scommesso che non se ne sarebbe mai fatto nulla. Si rassegnino, si farà ( il Decreto 13 dicembre 2013 dal sito del Mise).