iscriviti alla newsletter scrivi a Francesco Sanna
L'interrogazione presentata in Senato dai senatori democratici sardi, primo firmatario Francesco Sanna, 5 agosto 2011

Per far fronte all’attuale crisi di liquidità delle imprese sarde sono necessarie misure urgenti che potrebbero alleviare il peso del debito fiscale ed evitare il razionamento del credito quali: l’allungamento del periodo di rateazione; il blocco dei pignoramenti; la riduzione dell'aggio di Equitalia e degli interessi di mora, la rivisitazione degli studi di settore; la sospensione della riscossione in casi eccezionali; la riduzione delle sanzioni civili in materia di contributi previdenziali; la sostituzione di garanzie reali con garanzie fideiussorie; l’accelerazione dei rimborsi erariali e l'applicazione della transazione fiscale di cui all’articolo 182-ter del Regio Decreto 16 marzo 1942, n. 267 e successive modificazioni;

Da Sardegna 24, di Albero Urgu, 2 agosto 2011

<< Cappellacci ha capito che quando una nave è in avaria è meglio saltare sulla prima scialuppa disponibile piuttosto che andare a fondo>>. Il senatore del Pd, Francesco Sanna, ricorre ad una metafora marinaresca per fotografare le ultime scelte del presidente della Regione Sardegna, con le dimissioni dal partito e l'incontro di questa mattina con il neo segretario Alfano.

Stralci dell'audizione in Senato del Comm.Tirrenia D'Andrea, sotto i file con la trascrizione completa ( 30 luglio 2011)

Il 28 giugno scorso il commissario straordinario di Tirrenia, Giancarlo D’Andrea, venne  sentito dalla Commissione Trasporti del Senato. Dalle risposte alle domande di un mese fa, si capisce come sarebbe andata a finire la vendita e quanto del tutto marginale fosse stata sino ad allora l’interlocuzione con la Regione Sardegna.

Francesco Sanna ricorda le responsabilità dei parlamentari sardi di centrodestra e della Giunta regionale sarda (26 luglio 2011)

“Agli “indignados” del centrodestra sardo, che oggi si stracciano le vesti per il comportamento del Governo Berlusconi sul caso Tirrenia, occorre ricordare la propria corresponsabilità nella disfatta degli interessi del sistema Sardegna, in Parlamento, in Consiglio e nella Giunta Regionale.

Di Sergio Rizzo e Gian Antonio Stella, Corriere Della Sera, 18 luglio 2011

Come possono imporre «subito» i ticket sanitari fino a 45,5 euro a operai e impiegati rinviando a «domani» (quando?) l'inasprimento del costo a carico dei parlamentari dell'assistenza sanitaria integrativa? Come possono imporre «subito» un taglio alla rivalutazione delle pensioni oltre i 1.400 euro rinviando a «domani» (quando?) quello dei vitalizi loro, che nel 2009 hanno pesato per 198 milioni di euro e pochi mesi fa sono stati salvati con voto plebiscitario dalla proposta che voleva trasformarli in pensioni «normali» soggette alle regole comuni?

La lettera di F. Sanna a Libero, 16.7. 2011 ( sotto doc. I Comm. Senato, audio intervento Sanna, link video di FSanna su YouDem e file rass. stampa)

Alcuni quotidiani, due della famiglia Berlusconi (Libero e Il Giornale) e uno di sinistra (Il Fatto), ieri hanno pubblicato degli articoli sulla discussione in Senato della Manovra economia del Governo, in particolare sulla Riduzione dei Costi della Politica, che - oltre a diverse inesattezze- travisano totalmente la realtà e assimilano la posizione del PD a quella di PDL e LEGA.  Francesco Sanna ha scritto la nota che segue al quotidiano Libero. Sotto i Link all'audio dell'intervento in commissione del senatore Sanna e gli emendamenti del PD per la riduzione dei costi della politica. 

I testi di alcuni emendamenti presentati dal PD alla nuova manovra estiva Tremonti-Berlusconi

Nella difficile congiuntura economica, con l'Italia sotto attacco della speculazione, con i mercati internazionali e i cittadini preoccupati per la tenuta del sistema Italia, il Partito democratico ha accolto l'appello del Presidente Napolitano per consentire un iter rapido della manovra economica in Parlamento. Ecco il testo di alcuni emendamenti, dei pochi che ci si era impegnati a presentare, che il pd ritiene irrinunciabili.

Interrogazione al ministro dell'Interno, dei senatori PD Sanna e Adamo, 11.7.2011

Chiediamo al Ministro dell'interno Roberto Maroni di rispondere al più presto in Senato sulla scandalosa messa in scena cui Polizia e Forze dell'ordine sono state ieri costrette nel corso del 'non' matrimonio del ministro Brunetta". Lo affermano i senatori del Pd Francesco Sanna e Marilena Adamo annunciando un'interrogaz ione al Ministro Maroni in merito alla notizia secondo cui le Forze dell'Ordine sarebbero state mobilitate contro la protesta dei precari nonostante le nozze del Ministro Brunetta fossero state anticipate e non vi fosse, quindi, più alcuna necessità.

Stamane depositata in Senato un'interrogazione urgente dei senatori sardi del Pd, primo firmatario Francesco Sanna (11.7.2011)

Mentre i numeri del trasporto marittimo ci dicono di una Sardegna che ha perso negli scorsi mesi centinaia di migliaia di passeggeri, non vorremo che si dimenticasse che il sistema della continuità territoriale aerea vive una condizione di estrema fragilità, dopo che cinque mesi fa Regione e Governo, a gare quasi bandite, ritirarono precipitosamente i decreti già pubblicati in Gazzetta Ufficiale perché si erano dimenticati gli indirizzi di Parlamento e Consiglio regionale sulla tariffa unica per residenti e non residenti. Da allora, il silenzio

Francesco sanna commenta l'audizione in Senato del Prof. Passigli sul referendum contro il Porcellum ( 6.7. 2011). Sotto il link con la riforma Sanna

"Mi sembra difficile che si possa rimediare ai danni inferti all'autorevolezza del Parlamento da due legislature di 'Porcellum' virando su un sistema elettorale in cui il cittadino non saprebbe per quale maggioranza di governo sta votando". Lo afferma il senatore del Pd Francesco Sanna, commentando l'audizione del Professor Stefano Passigli in Commissione Affari costituzionali ( riforma elettorale Sanna clicca il link).

Francesco Sanna e i senatori Cabras e Scanu hanno presentato un'interrogazione urgente al ministro Matteoli

Ciò che hanno segnalato alcune associazioni è vero. Per l’acquisto via internet dei biglietti aerei Alitalia da e per la Sardegna, sulle rotte in continuità territoriale, è apparso un fastidioso balzello di cinque euro, denominato <<servizio di vendita>> che si va a sommare al prezzo del biglietto ed alle tasse. Ma ciò è vietato dalle regole della continuità territoriale ( sotto in allegato il file col testo dell' Interrogazione).

Francesco Sanna stigmatizza l'atteggiamento del Governo nella procedura di privatizzazione della compagnia di navigazione

Le audizioni del commissario Tirrenia e della Regione Sardegna (con il presidente Cappellacci e l’assessore ai trasporti Solinas) hanno confermato le preoccupazioni della vigilia. Tutta la procedura di vendita è stata realizzando ignorando volutamente che per legge dello Stato, titolare delle funzioni relative alla continuità territoriale è la Regione

Il testo stenografico e il video ( con Real Player) del discorso di Francesco Sanna nella seduta pomeridiana del 28 giugno 2011

Credo che, più che parlare di questo merito (un brutto merito e una brutta pagina di dissipazione di energie), occorra fare un riferimento a quello che ci viene chiesto circa i cosiddetti costi della politica. Chi è che paga nell'opinione pubblica il costo di un anno e mezzo di lavoro del Parlamento, dei singoli parlamentari, delle Commissioni, dell'Aula, dei funzionari, degli uffici legislativi, di stampe di documenti, di audizioni, di elaborazioni concertate dei vari Ministeri? Chi è che paga questo costo della politica che oggi, con un tratto di penna e di volontà del Governo e della maggioranza, viene totalmente cancellato? (video con Real Player)

Francesco Sanna e i senatori democratici Cabras e Scanu hanno presentato un'interrogazione ai ministri dell'Interno e dei Trasporti e Infrastrutture

Dopo la chiusura temporanea dell'aeroporto di Cagliari - Elmas del 26 e 27 giugno 2011, dovuta alla fuga dei cinque ospiti tunisini dal Centro di prima accoglienza, contiguo alle piste di atteraggio e decollo, con i colleghi senatori PD sardi Cabras e Scanu si è chiesto, con una interrogazione al Ministro dell'Interno Maroni ed al Ministro delle Infrastrutture Matteoli, che il Governo riferisca al Parlamento sulle proprie intenzioni per evitare il ripetersi di tali situazioni, suggerendo di trovare una struttura meno vicina all'aerostazione per lo svolgimento delle funzioni di CPA ( sotto il testo dell'Interrogazione, 27 giugno 2011).

Francesco Sanna in Senato, stamane, ha richiamato il Governo alle proprie responsabilità. Roma 22 giugno 2011 (sotto video e testo intervento in Aula)

Da mesi il ministro dei Trasporti Matteoli non risponde alle interrogazioni sul caro traghetti e sulla politica pubblica dei trasporti marittimi del Paese, che subirà le conseguenze della vendita di Tirrenia di Navigazione. Oggi la vicenda si complica, con la notizia che i compratori di Tirrenia si rifiuterebbero di concludere l’acquisto contestando la concorrenza di due navi, in servizio sino a metà settembre, affittate dalla Regione Sardegna ( Video, in Aula Senato, con Real Player)