iscriviti alla newsletter scrivi a Francesco Sanna
Alle famiglie italiane solo spiccioli e promesse. Cos? scrive il settimanale Famiglia Cristiana, 28 agosto 2009

Nel secondo trimestre dell’anno, in Francia e in Germania il Pil è aumentato dello 0,3 per cento rispetto a gennaio-marzo, mentre nello stesso periodo l’Italia ha ceduto lo 0,5 per cento. Si dà il caso che francesi e tedeschi investano nelle politiche a sostegno delle famiglie oltre il 3 per cento del loro Prodotto interno lordo, contro l’1,1 per cento dell’Italia.

L'intervista di Bersani al Corriere della Sera, a cura di Aldo Cazzullo, 25 agosto 2009

''Il Pd non può fare il suo primo congresso senza l’ambizione di indicare un nuovo corso della vicenda politica e sociale italiana. Non possiamo parlare solo di noi. Chi vince dovrà parlare dell’Italia. È preziosa la riflessione di Prodi, che vede le forze progressiste ferme sulle gambe, appesantite dal conservatorismo e dalla perdita di una visione autonoma. Prodi ci offre uno spazio di correzione e di ripensamento: riflettere su com’è andata, e presentarci agli italiani con idee nuove''.

L?industria energivora abbandonata a se stessa, ci guadagnano solo gli intermediari, che potranno vendere l?elettricit? anche fuori dall?Isola

Le disposizioni che leggiamo nella delibera dell’Autorità (che non ha la responsabilità politica del provvedimento, ma è solo l’esecutore tecnico dell’indirizzo governativo) sono inequivocabili. L’energia espropriata ad ENEL ed E.ON non potrà essere direttamente acquistata dalle imprese energivore localizzate in Sardegna. Ciò che è stato loro promesso in campagna elettorale, ed anche dopo, in documenti sottoscritti al Ministero dello Sviluppo, è oggi sfrontatamente smentito.

Francesco Sanna racconta la dura realtÓ trovata nell'ispezione al carcere circondariale di Iglesias

Nel nostro Paese, molti istituti di pena sono vecchi edifici, le cui fondamenta troviamo addirittura nei secoli precedenti. Potrebbero ospitare circa 43 mila detenuti. Ne ricevono oggi un po’ più di 63 mila. Per questo motivo le statistiche carcerarie hanno innovato il linguaggio burocratico, ed i documenti ufficiali parlano di “capienza regolamentare” e di “capienza tollerabile”.

Da Famiglia Cristiana: A destra come a sinistra manca la coerenza in vista del bene comune, di Beppe Del Colle

Se per il Pdl l’unità nazionale sembra pacifica, non è così per la Lega, che vuole disfarsene. Il Centrosinistra elogia l’individualismo più estremo, ma lo condanna se a praticarlo è il Cavaliere.

Di Marcello Fois, da Tiscali.it, 13 agosto 2009

E’ un’estate difficile, non c’è che dire: in Sardegna, come previsto, decrescono i boschi e crescono le cubature in una strana selezione che vede territori al centro di diatribe eco-paesistiche sempre, incredibilmente, sensibili alle fiamme.

Francesco Sanna in un'interpellanza al Ministro per lo Sviluppo, 12.8.09, chiede la rapida e corretta applicazione della legge sull'energia

Gli aggravi di costi per le imprese sarde, nel luglio scorso, che  hanno visto i valori della borsa elettrica segnare aumenti su base annua del 9,2% , attestandosi a € 106,60 per MWh (megawatt - ora), denotano un peso dei costi energetici non più sostenibile. Nel resto d’Italia invece il Gestore del Mercato Elettrico ha riscontrato  nel luglio 2009 una flessione su base annua prossima al 40 %, che porta ad un costo medio nazionale dell’elettricità di € 60,50 per MWh, il minimo storico dall’avvio del mercato elettrico.

Da L'Espresso del 10 agosto 2009, di Marco Damilano

Tanti proclami, pochi risultati. E conti in rosso, leggi incostituzionali, gaffe, scontri interni... Ecco le pagelle della squadra di Berlusconi: tra primi della classe, assenti, bocciati e auto-promossi

Francesco Sanna ironizza, definendo il governo sciroccato, sulle varie versioni fornite da Berlusconi per giustificarsi dello spostamento del G8

L’Italia sotto l’ombrellone e la comunità internazionale hanno saputo che il G8 fu spostato da La Maddalena anche perché, nella testa del “vecchio velista” si affacciava l’idea che il maestrale sardo desse noia agli elicotteri dei capi di Stato.

Il consigliere regionale PD ha presentato alla stampa il suo programma per la guida del PD sardo

Gian Paolo Diana, accompagnato da Marco Meloni, si candida a guidare i democratici sardi per segnare una netta discontinuità rispetto alle polemiche e alle divisioni che hanno condizionato i primi venti mesi di vita in Sardegna del PD. Il profilo che Diana ha fatto del PD è quello di un partito attento alle fasce deboli della società. Un partito che pone al centro il tema dei lavori, della lotta al precariato, della scuola e della difesa delle riforme avviate dal centrosinistra sardo guidato da Renato Soru.

Il taglio dei fondi dei Paesi ricchi (Italia compresa) al programma contro la fame fa gi? mancare il carburante agli aerei che trasportano gli aiuti.

Il Servizio aereo umanitario ha «crescenti difficoltà a mantenere operativi i voli in molte parti dell'Africa a causa della drammatica scarsità di fondi». Cosa vuol dire? Vuol dire che nel giro di due settimane, se non saranno recuperati in tutta fretta 6,7 milioni di dollari, potrebbero essere sospesi i voli che nel Ciad consentono di raggiungere i campi profughi in cui sono ammassati 250.000 rifugiati del Darfur e altri 180.000 sfollati nell'est del Paese che hanno bisogno di assistenza.

Francesco Sanna crtitica la tendenza di alcuni sostenitori del segretario PD a deformare il pensiero di Bersani

Ciò che i guardiani di Franceschini (non credo il … sorvegliato) non riescono a sopportare è che personalità importanti della storia recente del cattolicesimo democratico, come Letta e Bindi e molti altri, contribuiscano e influenzino la proposta di Bersani, creino la mescolanza giusta di temi, nuovi linguaggi e culture politiche nel Pd

Il consigliere regionale PD rinuncia a correre per la segreteria a favore di Gianpaolo Diana

«Sono molto soddisfatto della candidatura di Giampaolo Diana alla segreteria regionale del Partito Democratico sardo. la scelta della sua candidatura, anche per la sua storia personale, credo rappresenti al meglio l'obiettivo di voltare davvero pagina, di superare le divisioni, di guardare al futuro del partito in Sardegna, con un nuovo progetto e una nuova classe dirigente».

Francesco Sanna critica la decisione del centrodestra che evita il processo al senatore della Lega che aveva insultato in tv Oliviero Diliberto

"La Giunta a maggioranza propone al Senato che il ministro Castelli sia da considerarsi immune: avrebbe insultato Diliberto in televisione per perseguire un preminente interesse pubblico nell'esercizio della funzione di Governo. Credo che sarebbe una decisione abnorme, già proporla è un pò incredibile, un po’ ridicolo". ( Video Real Player).

Seduta n.240 del 21 luglio 2009, h. 20,17. Resoconto stenografico dell'intervento di Francesco Sanna

Il 20 novembre 2008 il Senato ha approvato un ordine del giorno che impegnava il Governo ad adoperarsi affinché una quota delle somme stanziate per far fronte alla realizzazione delle opere del G8, allora destinate alla Sardegna... (guarda il video con real Player).



giovedý 22 gennaio 2009

Mercoledì 21 gennaio 2009. Mentre le prime ore della sera calavano sulla Città Eterna, l'aula del Senato della Repubblica fremeva di una certa tensione. Tremonti aveva detto, il giorno prima, che il federalismo fiscale lo si faceva con legge ordinaria, ma la sostanza era di rango costituzionale. La Storia la stiamo scrivendo anche qui, non solo Barry Obama nel discorso di giuramento a Washington.  Certo il simpatico Roberto Calderoli aveva poi stemperato il clima solenne, utilizzando similitudini dove facevano irruzione anche i maiali (è effettivamente un pò fissato, con 'sti porcelli) ed utilizzato espressioni colorite più delle scarpe da tennis che indossa (gli è uscito anche un "cornuti e mazziati").
Ma il motivo per cui l'aria si è fatta tesa è che il "Piccolo Piano Marshall per le isole italiane, ma soprattutto per la Sardegna", annunciato da un comunicato ufficiale di Palazzo Chigi di venerdì scorso come addirittura approvato dal Consiglio dei Ministri, bè ... non si trova, non arriva, nessuno lo presenta.

Documentazione e materiale informativo