iscriviti alla newsletter scrivi a Francesco Sanna
Francesco Sanna ironizza sulle iniziative estemporanee del deputato di centrodestra Mauro Pili

" Il Tribunale di Lanusei e l'Ogliastra possono stare tranquilli, perché la geografia giudiziaria della Sardegna non la fanno gli ordini del giorno da un tanto al chilo dell'onorevole Pili, né i voti che ormai distrattamente l'Aula di Montecitorio esprime sui suoi consueti bollettini settimanali ". Lo afferma il deputato democratico Francesco Sanna, intervenendo nella polemica sollevata dal deputato ex Forza Italia contro il ministro Orlando

L'intervento di Francesco Sanna alla Camera dei deputati ( Roma, 2 marzo 2016)

Vedo all'articolo 2 del provvedimento, il riferimento a imprese editrici di quotidiani e periodici espressione delle minoranze linguistiche, quindi non ci sono solo – come è stato detto – i ladini e gli sloveni; ci sono anche i sardi qui dentro e ci sono, a maggior ragione, quando la legge n. 482, non più tardi di un mese e mezzo fa, ha visto votato dal Consiglio dei ministri, un decreto attuativo dello Statuto, una norma di attuazione dello Statuto sardo, che ha trasferito tutte le competenze in materia linguistica dallo Stato alla regione, la quale regione potrà dunque gestire al meglio anche il passaggio, in dialogo col Governo, su questa delega( VIDEO).

Francesco Sanna risponde alle domande di Elvira Usai

L'attualità politica nella trasmissione radiofonica "Parole su misure" che settimanalmente si collega col Parlamento per gli aggiornamenti dei lavori in corso ( Carbonia, 29 febbraio 2016).

La nota stampa di Francesco Sanna ripresa dal giornale online Mainfatti.it ( 26 febbraio 2016)

" Il nostro Paese aveva davvero bisogno di una norma innovativa, come quella appena approvata, capace di tutelare le istituzioni dall'eventuale inquinamento prodotto dai conflitti d'interesse patrimoniali di persone che ricoprono importanti cariche di governo ed elettive" afferma in una nota Francesco Sanna, deputato del PD e relatore della legge.

Il deputato del Pd e relatore Francesco Sanna parla del provvedimento che regola il rapporto tra interesse pubblico e privato

I destinatari del provvedimento sono tutti i membri del governo – il presidente del Consiglio, i ministri, i viceministri e i sottosegretari – ma anche i presidenti di Regione e delle Province autonome e componenti delle rispettive Giunte. Inoltre saranno coinvolti tutti i membri delle autorità indipendenti. A questi soggetti si applicherà la legge con tutti i sistemi che abbiamo utilizzato per rendere effettivo il controllo sul conflitto di interessi, dall’astensione all’obbligo di vendita fino a una sorta di trust fiduciario all’italiana ( da L'Unità, 25\2\2016).

L'intervento di Francesco Sanna, relatore di maggioranza ( 23 febbraio 2016)

Abbiamo separato le condizioni che riguardano sia i parlamentari nazionali che i consiglieri regionali e abbiamo messo queste condizioni, meglio precisate rispetto ai testi del 1957, in un capo a parte, rendendo però esplicito il principio per cui i voti dati e le opinioni espresse non sono ovviamente oggetto di contestazione ( VIDEO).

Il deputato dem spiega come le innovazioni del nuovo testo supereranno le debolezze della legge Frattini

Francesco Sanna, relatore di maggioranza, nell'intervista radiofonica espone i principali contenuti della nuova legge sul conflitto di interessi, approdata nella giornata odierna nell'Aula della Camera. Il nuovo testo di legge manderà in soffitta la legge Frattini, approvata a suo tempo dal Governo Berlusconi ( Roma 23 febbraio 2016).

Francesco Sanna ospite della trasmissione radiofonica " Diretta dal Parlamento"

Il deputato dem risponde alle domande di Elvira Usai sugli ultimi provvedimenti del Parlamento in tema di Agricoltura, pesca e Riforme istituzionali ( Carbonia, 19 febbraio 2016).

Il ministero dell'Economia ha stanziato oltre 1 milione di euro per i pescatori di Sant'Antioco

Il Ministero dell'Economia ha riattribuito all'amministrazione della Difesa le somme necessarie - poco più di un milione di euro - necessarie a finanziare alla marineria di Sant'Antioco gli indennizzi di mancata pesca per il fermo dovuto alle esercitazioni militari. Spero che nella fase di erogazione si possano recuperare i due mesi di ritardo e che per il futuro ci si attrezzi per rendere più fluido ed efficiente il meccanismo degli indennizzi

Francesco Sanna stigmatizza la disinformazione e l'allarmismo sulle aree della pesca nel nord Sardegna

Per il mare territoriale tra Corsica e Sardegna, è stato completamente salvaguardato l’accordo del 1986, inclusa la zona di pesca congiunta, dicono alla Farnesina, ed inoltre eventuali correzioni potranno essere richieste in sede di ratifica dell'accordo, posto che il Trattato non è stato ancora sottoposto alla procedura di approvazione parlamentare del suo strumento di esecuzione.

Soddisfazione di Francesco Sanna, relatore di maggioranza ( Roma, 17 febbraio 2016)

Stiamo scrivendo una buona legge che sarà in grado di prevenire e gestire i casi di conflitto di interesse: abbiamo introdotto norme più stringenti sulla trasparenza patrimoniale dei membri del Governo mentre il conflitto di interesse economico riguarderà anche i proprietari reali delle imprese e non solo gli amministratori.

Il pezzo di Dino Martirano pubblicato dal Corriere della Sera il 14 febbraio 2016

Un esame preventivo davanti all’Antitrust per chi ritiene di essere «in area di conflitto di interessi» e «vuole» una certificazione di conformità per entrare in Parlamento. C’è anche questo meccanismo volontario, un’assoluta novità, nella nuova legge sul conflitto di interessi che lunedì 15 febbraio entra nell’ultimo chilometro di tappa in commissione Affari costituzionali per raggiungere, lunedì 23, il traguardo dell’Aula alla Camera (foto Ansa).

Da giovedì primi voti in commissione alla Camera, 280 emendamenti (Aska news 9 febbraio 2013).

Il Partito democratico vuole mantenere l'impostazione di fondo del testo che mira ad una valutazione preventiva del conflitto d'interesse, mentre Forza Italia predilige una valutazione post; sul contratto fiduciario per il mandato politico Sinistra Italia chiede più rigore, mentre i deputati 5 Stelle vorrebbero introdurre sanzioni più dure e un maggior numero di specie che configurano un conflitto d'interesse non economico.

La soddisfazione di Francesco Sanna, relatore della nuova legge sui conflitti di interessi

In sostanza, noi abbiamo voluto il superamento della legge Frattini e abbiamo introdotto criteri preventivi di valutazione del conflitto di interesse per tutte le cariche di governo, per i commissari di governo, i membri dei Consigli e degli esecutivi regionali e per i parlamentari.

Interventi nell'Aula della Camera sulla Riforma dello Statuto del Friuli-Venezia-Giulia ( 27 gennaio e 2 febbr. 2016)

A livello nazionale, stiamo dicendo che questa operazione la vogliamo fare, facendo ripartire i poteri delle autonomie locali, secondo il principio di sussidiarietà dal basso, e quindi reinvestendo sui comuni e reinvestendo sulla regione; tutto quello che c’è tra i comuni e la regione va redistribuito secondo un'accurata applicazione del principio, non solo di sussidiarietà, ma anche di adeguatezza. ( VIDEO dell'intervento).