iscriviti alla newsletter scrivi a Francesco Sanna
Francesco Sanna ha scritto al segretario nazionale Bersani e ai capigruppo di Senato e Camera

"Presentare una motivata mozione di sfiducia individuale nei confronti di Silvio Berlusconi quale Ministro ad interim dello Sviluppo Economico": è la proposta contenuta in una lettera  che Francesco Sanna, senatore della Commissione Affari Costituzionali e membro della Direzione Nazionale del Partito Democratico, ha inviato a Pierluigi Bersani e ai presidenti dei gruppi parlamentari Anna Finocchiaro e Dario Franceschini (sotto il testo della lettera).

Aperta a Drò la VI edizione del seminario di studi che riunisce varie personalità politiche, imprenditoriali, culturali, senza steccati

La scommessa di veDrò è, da sempre, pensare l’Italia al futuro, scegliere temi e offrire risposte analizzando gli argomenti in chiave prospettica, da qui a dieci anni. Ed è così che nasce la sesta edizione di veDrò. veDrò 2010 coglie una sfida ambiziosa, coinvolge i suoi partecipanti, tutti protagonisti, nel disegnare insieme il perfetto profilo del leader 2020 (il sito di veDrò). Sotto scarica il file col programma completo e i contenuti.

Francesco Sanna sul caso Tirrenia. Nel video affronta uno dei problemi di sempre della Sardegna ( 29.08.2010)

La Tirrenia è in stato prefallimentare. I vari governi italiani da 20 anni non hanno saputo o voluto affrontare il problema della compagnia di navigazione, ed il pessimo servizio di collegamento marittimo reso alle grandi isole italiane. Il bando internazionale per la privatizzazione si è misteriosamente concluso con un nulla di fatto. Le sorti di migliaia di lavoratori nelle mani del commissario straordinario D'Andrea, impegnato nel compito di coniugare diritti dei creditori, regole comunitarie, mobilità dei cittadini e salvaguardia dell'occupazione. Il Governo? Impegnato in altre faccende: Tremonti silente ma decide senza render conto a nessuno, Matteoli pasticcia,  il Ministero dello Sviluppo ancora ad interim. ( Il Video di Francesco Sanna).

L'editoriale di Beppe del Colle in edicola oggi su Famiglia Cristiana, 25 agosto 2010

La Costituzione dice: «La sovranità appartiene al popolo che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione». Berlusconi si ferma a metà della frase, il resto non gli interessa, è puro “formalismo”. Quanti italiani avranno saputo di queste parole? Fra quelli che le hanno apprese, quanti le avranno approvate, quanti le avranno criticate, a quanti non sono importate nulla, alle prese come sono con ben altri problemi?

Francesco Sanna contesta la superficialità del ministro Matteoli nella gestione del caso Tirrenia

La vicenda Tirrenia si sta avvitando su se stessa per colpa di un governo indeciso su tutto. Ad errore si aggiunge errore. La condotta del governo e' assurda, non fa nulla per scongiurare uno sciopero illegittimo che darebbe colpo terribile alla credibilita' delle istituzioni e alla compagnia stessa. Sembra che si punti al tanto peggio tanto meglio.

La dichiarazione di Francesco Sanna ed Ernesto Carbone, coordinatore forum agricoltura del PD

La Sardegna è la prima regione italiana per produzione di latte di pecora che viene oggi pagato a 60 centesimi litro, circa il 25% in meno di due anni fa. Chiediamo che il ministro Galan, non faccia come il suo predecessore Zaia, e trasformi l'incontro fissato con le organizzazioni di settore il 30 agosto nell'avvio di un tavolo nazionale di concertazione. La pastorizia non è piú un settore regionale. I 70mila allevamenti dove sono allevate quasi 7 milioni di pecore e una produzione di 7 milioni di quintali di latte, rappresentano un patrimonio non solo economico, ma anche ambientale, sociale e culturale del made in Italy.

Francesco Sanna nel II anno del mandato parlamentare ha ispezionato le carceri di Cagliari e di Iglesias

Anche quest'anno nella fine settimana ferragostana ho confermato l'adesione alle iniziative parlamentari di verifica delle condizioni di vita di chi è detenuto e di chi lavora nelle carceri italiane. Insieme ad Amalia Schirru, deputato, a Marco Meloni, consigliere regionale, e ad altri amici ho potuto verificare, purtroppo, che negli istituti di pena italiani perdurano le difficili, spesso drammatiche, condizioni di vita per chi è detenuto e per i lavoratori che vi operano. Nei documenti che seguono e nel video chi vuole può saperne di più e conoscere le mie proposte per affrontare l'emergenza italiana.

Pubblichiamo l'anticipazione di Primo Piano del settimanale dei Paolini, oggi in edicola

Un Paese maturo, che deve mirare allo sviluppo e alla pacifica convivenza dei cittadini, non può continuare con uomini che hanno scelto la politica per “sistemare” sé stessi e le proprie “pendenze”. Siamo lontani dall’idea di Paolo VI, che concepiva la politica «come una forma di carità verso la comunità», capace di aiutare tutti a crescere.

Il Senato ha definitivamente convertito in legge il decreto Energia . Dichiarazione congiunta di Francesco Sanna e Gianpiero Scanu

"  La Sardegna porta a casa la proroga di un anno della possibilità di mettere a gara l'importante sfida industriale di usare il carbone del Sulcis riducendo a zero le emissioni di anidride carbonica. Siamo sconcertati della chiusura totale di maggioranza e Governo sulle proposte che senatori e deputati del Partito democratico hanno formulato per eliminare, sino alla realizzazione del gasdotto tra Algeria - Sardegna - continente italiano, il divario di costi per le famiglie e le imprese sarde, che non possono disporre di gas metano.

Francesco Sanna su La Nuova Sardegna, del 30 luglio 2010, spiega la posizione dei democratici sulla riforma universitaria in discussione in Parlamento

Il PD ha sempre legato la proposta di pensionamento dei docenti al superamento del blocco del turn-over; un blocco che tuttora mette a rischio la didattica della maggior parte degli atenei italiani, e che, come osserva giustamente Mazzette, rientra nella logica di un progetto di riforma, quello del centrodestra, che sembra avere come obiettivo primario “quello di fare cassa”.

Francesco Sanna denuncia l'atteggiamento discriminatorio della maggioranza di centrodestra verso i sardi

Fa bene la CISL a commentare con preoccupazione i dati ISTAT che attestano in Sardegna un'incidenza della povertà relativa che colpisce oltre un quinto della famiglie. Occorre denunciare, nello stesso tempo,  che vi sono sussidi statali per le famiglie bisognose che non si applicano nell'Isola per una ottusa e ingiusta contrarietà di PDL e Lega in Parlamento

Francesco Sanna informa sull'azione dei senatori democratici per modificare il decreto energia

Negli ultimi mesi abbiamo appreso quali sistemi anche non leciti si concentrano intorno al business dell'eolico e credo che una parte del problema sia dovuto alla legge n.99 approvata lo scorso anno dalla maggioranza di centrodestra e che ha, in pratica, cancellato la possibilità per le Regioni di pronunziarsi nell'ambito delle conferenze dei servizi di autorizzazione alla costruzione degli impianti eolici marini e dato l'ultima e definitiva parola al Ministero delle infrastrutture o all'amministrazione statale competente in quel momento.  ( VIDEO 1, 2 3 con Real Player, testi EMENDAMENTI)

Francesco Sanna presenta gli emendamenti al decreto energia per la gara pubblica di Carbosulcis, per le VIA e VAS regionali

Approda in Aula il Ddl n. 2266 - Decreto-legge n. 105, recante misure urgenti in materia di energia (Presentato al Senato - scade il 7 settembre), che è inserito nel nutrito ODG della settimana parlamentare dei senatori. I parlamentari del PD hanno elaborato diversi emendamenti, primo firmatario Francesco Sanna, per assicurare la privatizzazione della Carbosulcis, per affidare alla competenza regionale le autorizzazioni VIA e VAS, per i bonus elettrici per famiglie e imprese sarde non metanizzate e per salvare gli investimenti in energia pulita, senza che - dopo i danni delle cricche- insieme all'acqua sporca non si gettino via gli impegni sulle rinnovabili sanciti dal protocollo di Kyoto (sotto i testi degli emendamenti)

Francesco Sanna rende noti gli emendamenti alla manovra del Governo approvati a Palazzo Madama

In mattinata il Governo depositerà il testo del suo maxiemendamento, su cui ha posto la fiducia. Il contenuto della manovra dovrebbe prevedere gli emendamenti votati dalla Commissione Bilancio del senato e allegati sotto. Il provvedimento omnibus che, strategicamente, il ministro tremonti regala agli italiani alla vigilia delle vacanze e in pieno solleone, prevede: i tagli noti a regioni ed enti locali, l'innalzamento dell'età pensionabile a 65 anni anche per le donne e dal 2015 un ulteriore gradino. L'aumento delle tasse per le assicurazioni vita, intanto i pensionati sociali ( 420 euro) a luglio non hanno ricevuto la XIV.

Contro la legge autoritaria del Governo Berlusconi

No al bavaglio, sì alla libertà di informazione.



sabato 24 ottobre 2009

"Mi contraddico? Ebbene sì. Mi contraddico. Sono vasto, contengo moltitudini”.  Potrebbe essere, il verso di Walt Whitman,  titolo e commento insieme della parabola congressuale di Arturo Parisi ?

Strenuo oppositore di Dario Franceschini (lo descriveva negli organi del PD, esagerando, come una specie di piccolo Putin, pericoloso distruttore della forma democratica del Partito) a suo sostenitore dell'ultim'ora, avendolo esaminato insieme a Marino con le dieci domande ormai di rito. Risultati dello scrutinio: Dario bene, innovatore. Ignazio, non sufficiente ma ha dimostrato buona volontà. Bersani non classificato e cinque in condotta perchè non si è presentato all'esame.

Nella scelta di Arturo c'è sicuramente anche un gesto di personale riconciliazione nei confronti di Renato Soru, che nel 2007 perse (aritmeticamente) le primarie in Sardegna per il mancato sostegno dell'area più vicina a Parisi, e che oggi è candidato all'Assemblea Nazionale nella lista Franceschini. Certo, i suoi (le moltitudini di Withman ?)  continuano a sostenere il bersaniano Silvio Lai, per ben significare "il rifiuto della pulsione monarchica e accentratrice" che ha segnato l'esperienza di Soru nel partito e nel governo regionale, come ebbe a dire qualche giorno fa in una memorabile intervista su L'Unione Sarda.

Però che volete farci ? "Mi contraddico? Ebbene sì. Mi contraddico. Sono vasto, contengo moltitudini”.

Documentazione e materiale informativo