iscriviti alla newsletter scrivi a Francesco Sanna
Ripubblichiamo gli atti sul caso Di Girolamo e l'intervento in Aula di Francesco Sanna del 29 gennaio 2009.

I gruppi parlamentari del centrodestra guidati dal senatore Maurizio Gasparri (con la Lega Nord silenziosa e obbediente) hanno fatto rinviare dall'Aula la decisione sulla decadenza del senatore PDL Di Girolamo. Il senatore eletto nella circoscrizione estero-Europa è accusato dalla Magistratura di aver falsificato i documenti che attestavano il possesso dei requisiti di candidabilità. La Giunta per le elezioni del senato aveva accertato la mancanza dei requisiti di eleggibilità e ne proponeva la decadenza.. Con un ordine del giorno del PDL fatto votare a scrutinio segreto l'Aula ha però rinviato la decisione sino ai tre gradi di giudizio del procedimento penale. Forti le proteste del PD (Francesco Sanna) che ha parlato di decisione che abroga di fatto l'articolo 66 della Costituzione e lede il prestigio e la dignità del Parlamento.

Di Giuseppe Centore, La Nuova Sardegna 23.2.2010 ( Sotto sono allegati i documenti della UE)

Addio al progetto integrato centrale+miniera di carbone nel Sulcis. Il governo infatti ha comunicato ufficialmente all’Unione Europea che il progetto è stato ritirato, e l’Unione, da parte sua, proprio per questo motivo ha fatto decadere la procedura di infrazione che era stata aperta contro l’Italia per la realizzazione della centrale elettrica del Sulcis.

Il Giornale di Sardegna, 22 febbraio 2010, di Francesco Sanna

L'informazione sull' affaire G8 a La Maddalena rivela, al di là dei risvolti giudiziari, che grandi poteri per la
gestione di eventi, impropriamente assimilati ad emergenze, senza adeguati controlli, affidati solo alla capacità e alla supposta onestà di “uomini del fare”, comportano il rischio di dissipazione di soldi pubblici, di corruzione e annullare la concorrenza tra imprese.

per il Pd occorre estendere a tutta la Sardegna le agevolazioni del Dl energia Sardegna- Sicilia ( sotto i testi degli emendamenti)

Nessun emendamento da parte di Governo e maggioranza che raccolga la richiesta dell’industria delle zone interne della Sardegna di partecipare al servizio previsto dal decreto ( e di raccoglierne i vantaggi economici derivanti dalla sua remunerazione). I senatori PD Sanna e Scanu presentano invece sul punto tre diverse proposte, che mirano, affermano “a far rientrare Ottana nel sistema elettrico regionale che applicherà la cosiddetta <interrompibilità rafforzata>.”

Francesco Sanna ricorda il lavoro in senato quando il Pd cerc˛ di bloccare lo scippo di Berlusconi ai fondi per la Sardegna

Con i colleghi Scanu e Cabras, e l’appoggio della presidenza del Gruppo parlamentare, a maggio 2009, in Senato, durante la conversione del DL terremoto, presentammo una serie di emendamenti che riletti oggi appaiono incrociare alcuni temi portati alla attenzione della opinione pubblica dalle inchieste sul sistema Protezione Civile.

Renato Soru ha scritto a La Nuova Sardegna ricostruendo le fasi dell'avvio dei lavori in Sardegna per il G8

Il presidente Cappellacci dovrebbe definitivamente rendersi conto di essere da quasi un anno lui presidente della Regione Sardegna e conseguentemente prendersi tempestivamente carico di questa come delle altre responsabilità che con molta evidenza trascura.Si faccia coraggio, si prenda le sue responsabilità e la forza che gli dovrebbe venire dal rappresentare in questo momento tutti i sardi.

La memoria ancora viva per un Servitore dello Stato e di un Maestro da indicare alle giovani generazioni

Vogliamo pregare anche per quelli che hanno colpito il mio papà perché, senza nulla togliere alla giustizia che deve trionfare, sulle nostre bocche ci sia sempre il perdono e mai la vendetta, sempre la vita e mai la richiesta della morte degli altri( Giovanni Bachelet)

Francesco Sanna interviene in Aula, seduta pomeridiana n.334 dell'11 febbraio 2010 (sotto il video e il testo dell'intervento)

Contro questo malcelato disprezzo verso il Parlamento, anche a nome di chi tra voi non può farlo ma vorrebbe e lo pensa, e a difesa dell'equilibrio dei poteri stabilito dalla nostra Costituzione, i senatori democratici esprimeranno un voto convinto contrario sulla questione di fiducia (video con Real Player).

Francesco Sanna scrive ai ministri Tremonti e Zaia perchŔ si blocchino le aste contro le aziende agricole( sotto il testo autografo della lettera)

Le aziende agricole sono gravate da debiti sproporzionati alle loro attuali capacità economiche, originati dagli oneri di restituzione imposti da una procedura di infrazione comunitaria di cui esse non hanno la minima responsabilità.

Il risultato nel voto in Commissione Affari Costituzionali nella notte dell'8 febbraio. Ma ora il Governo pone la fiducia

La vittoria politica più importante nella discussione del dl Milleproroghe è senza dubbio aver convinto il Governo a desistere nel suo ostinato tentativo di ammazzare sul nascere l'esperimento di una fiscalità di vantaggio in 23 aree urbane disagiate italiane.

I video dell'imponente manifestazione allo sciopero generale di venerdý 5 febbraio 2010 in Sardegna

La Sardegna tradita dalle promesse di buon governo, dall'incapacità della giunta regionale di fronte alla sfida con la crisi economica è scesa in piazza a Cagliari. Oltre 50 mila persone, di tutti i settori produttivi dell'isola hanno sfilato per le vie di cagliari per circa 4 ore: un serpentone di 4 km che ha paralizzato il capoluogo sardo. Molta rabbia ma anche tanta determinazione riassunta dalle grida: Non molleremo mai. Video: 1,  2, 3, 4.

 

La vertenza Alcoa Ŕ stata seguita passo a passo da Francesco Sanna. Leggi i comunicati stampa, guarda i video delle diverse fasi degli ultimi mesi

Sul caso Alcoa, all'attenzione delle cronache per le proteste dei lavoratori, Francesco Sanna ha svolto un'intensa attività. Di seguito alcuni contenuti: (i comunicati); l'occupazione dell'aeroporto di Cagliari, video 29 genn 2010; Il documento di sintesi della crisi Alcoa: il video del sit-in degli operai, Roma 1 febbr 2010; l'intervento di Francesco Sanna in Senato, 4 febbr 2010, stenografico e Video (con Real Player); l'articolo Per provare vergogna, di GM. Bellu.

Chiesta dai senatori Sanna e Scanu la sede deliberante della Commissione Difesa per approvare il Ddl 1736

"Il Partito democratico ha chiesto di procedere in sede deliberante, cioè approvando definitivamente il testo in Commissione difesa ed evitando così la lettura dell'Aula, per approvare il più rapidamente possibile il Ddl 1736 che dispone l'ammissione delle persone fabiche nelle Forze Armate e nella Polizia. La Commissione ha accolto la proposta del Pd che passa ora alla valutazione del Presidente del Senato Renato Schifani".

Francesco Sanna nell'aula del senato, 13.01.2010, interviene per evidenziare i danni al sistema giustizia a causa del Ddl voluto dalla destra

SANNA (PD). ( in video, 4' e 40'', con Real Player) Signor Presidente, rappresentanti del Governo, colleghi, per effetto degli emendamenti il suo testo è mutato ma l'impianto e la filosofia del disegno di legge sono gli stessi. Quindi - consentano i proponenti l'ironia - sarebbe meglio espressa questa filosofia cambiando il titolo del disegno di legge. Suggerirei: «Provvedimenti per l'introduzione nella giustizia penale di istituti di diseconomia processuale».

L'opinione di Roberto Puddu, sindacalista CGIL- Sulcis Iglesiente

C’è una cosa che da certamente fastidio su come alcuni raccontano le iniziative di mobilitazione che stiamo mettendo in campo per impedire la fermata di Alcoa e con essa non pregiudicare irrimediabilmente la possibilità di ripresa produttiva della filiera e non solo: la parzialità dell’informazione che, a volte, viene ripiegata e condizionata dalle preconcette opinioni di qualche giornalista che, con indelicato (data la situazione) sarcasmo e supponenza, esprime più che altro sue personali opinioni e/o convinzioni, piuttosto che le risultanze reali degli avvenimenti.



lunedý 15 giugno 2009

“Se è ancora capace di imparare una lezione – e il sorpasso della destra in tutta Europa gliene ha data una – la sinistra dovrà interrogarsi sulla sua sconfitta, sulle cause profonde dell’indifferenza con cui viene abbandonata dai suoi naturali sostenitori: i poveri, i bisognosi, ma anche i sognatori. Non è possibile votare a sinistra se la sinistra ha smesso di esistere. Il paradosso è che alla guida di un paese che per moltissimo tempo è stato imperialista e conservatore oggi c’è Barack Obama.

Documentazione e materiale informativo