iscriviti alla newsletter scrivi a Francesco Sanna
Francesco Sanna ha illustrato in Senato la posizione del Partito Democratico ( sotto il testo dell'emendamento PD)

La norma proposta dal Pd prevede che i condannati con sentenza definitiva per i reati più gravi e quelli contro la Pubblica Amministrazione (elencati con precisione nell'emendamento) non possano candidarsi. Nel caso in cui i condannati provassero a farlo, verrebbero cancellati d'ufficio dalla lista della Commissione elettorale del Ministero dell'Interno ( l'intervento in Senato di Francesco Sanna, sotto in allegato il testo dell'emendamento PD, dibattito in rete Repubblica.it).

Francesco Sanna ironizza sulle disavventure della maggioranza di centrodestra durante la votazione del Ddl al Senato

"Alla bocciatura del primo articolo della legge anticorruzione non è estraneo il fatto che, in esso, si prevedesse che Silvio Berlusconi fosse indicato a coordinare le iniziative anticorruzione dell'Italia. Una risata ha seppellito questa ridicola prospettiva"

Interrogazione dei senatori sardi del PD, primo firmatario Francesco Sanna ( sotto il testo dell'interrogazione)

Lo scenario energetico europeo in pochi mesi è radicalmente cambiato. Gli stati, dopo l’incidente di Fukushima, stanno sospendendo o annullando i propri programmi nucleari. Da febbraio 2011, per il conflitto interno in corso, l’ENI ha chiuso il gasdotto Greenstream con la Libia, e sui tanti progetti di costruzione di nuovi adduttori di gas dai paesi produttori verso l’Europa regna l’incertezza. Anche senza costruire nuove centrali elettriche, non è irrazionale intensificare ed incentivare l’uso del carbone nazionale estratto nel Sulcis con i meccanismi che regolano il dispacciamento dell’elettricità.”

Il senatore Francesco Sanna evidenzia la soluzione a favore di uno dei sindaci eletti al ballottaggio, oggetto dell'interrogazione dei senatori PD

Ieri sera la Commissione Elettorale Centrale del Comune di Lanciano, presieduta dal magistrato Ciro Riviezzo, ha proclamato l’elezione del Consiglio Comunale di quella città, attribuendo il premio di maggioranza alle liste collegate al sindaco eletto al ballottaggio. Lanciano era, insieme a Cagliari e Oria, una delle città per le quali i senatori PD avevano chiesto al Ministro degli Interni di chiarire che, alla luce dei risultati, non si era verificato il fenomeno della cosiddetta <<anatra zoppa>> ( Sotto, il file col parere Anci Nazionale su "Anatra zoppa")

Francesco Sanna chiede al Ministro dell'Interno di svolgere il suo ruolo di garante nell'istituzione che guida pro tempore

Leggiamo sul sito del Ministero dell'Interno dati non corretti sull'attribuzione dei seggi nel Consiglio Comunale di Cagliari, quando ancora la Commissione elettorale centrale non si è pronunciata. Si tratta di una pressione indebita per affermare surrettiziamente un'interpretazione sbagliata della legge e una maggioranza che non c'è più ( sul caso anatra zoppa guarda i video 1 e 2)

I democratici chiedono di conoscere quali iniziative abbia intrapreso il Governo per garantire il principio della continuità territoriale

Cosa sta facendo il governo per ridurre i prezzi dei biglietti dei collegamenti navali da e per la Sardegna?. Lo chiedono in un'interrogazione rivolta al Presidente del Consiglio Berlusconi e al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Matteoli, i senatori del Pd

Il Ministro dell'interno intervenga subito ad evitare errate interpretazioni degli uffici elettorali ( sotto scarica la sentenza del Cons. di Stato)

"Il Ministro Maroni dovrebbe dare, da subito, la più ampia diffusione possibile alla sentenza del Consiglio di Stato che rende quasi impossibili i cosiddetti casi di 'anatra zoppa'". Lo chiedono, in un'interrogazione rivolta al Ministro dell'Interno, i senatori del Pd Stefano Ceccanti, Francesco Sanna e Giovanni Legnini ( sotto il testo della sentenza del Consiglio di Stato).

Francesco Sanna ricorda il pronunciamento del Consiglio di Stato (sotto la sentenza) e fuga il rischio del sindaco di minoranza in Consiglio comunale

“E’ importante che gli elettori sappiano: se al ballottaggio vince Massimo Zedda, in Consiglio Comunale il centrosinistra avrà la maggioranza del 60 per cento dei seggi, senza alcun dubbio. Cagliari è città di fenicotteri rosa, non di anatre zoppe”. Lo dichiara Francesco Sanna, componente della Commissione Affari Costituzionali del Senato (sotto, in allegato, la sentenza del Consiglio di Stato).

Dura presa di posizione di Francesco Sanna alla conferenza stampa del Presidente della Regione e dell'Assessore all'Industria

Da quasi due anni ( e cioè dalla approvazione nel luglio 2009 della legge 99, la stessa che rilanciava il nucleare in Italia) la Regione deve promuovere una gara internazionale per scegliere il miglior progetto imprenditoriale per estrarre il carbone Sulcis, utilizzarlo per fare elettricità, sequestrare e confinare l’anidride carbonica prodotta nei giacimenti a grande profondità. Il giorno prima delle elezioni a Carbonia e ad Iglesias, gli onorevoli Cappellacci e Cherchi dicono: tra poco lanceremo la gara.
Peccato che qualunque procedura di vendita sia destinata al fallimento sino a quando il Governo non avrà chiesto ed ottenuto dall’Unione Europea l’autorizzazione ad utilizzare gli incentivi che la legge prevede di erogare a chi realizzerà il progetto.

Il provvedimento atteso da migliaia di lavoratori arriva al traguardo con tre anni di ritardo

E' stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il Decreto Legislativo sui Lavori Usuranti.  Ad annunciarlo, con una dura presa di posizione contro il Governo è il senatore del Partito Democratico Francesco Sanna. "Si tratta di un dato importante - dice - pur con un ritardo di quasi tre anni, ora aziende e lavoratori collaborino per facilitare la presentazione delle domande".

Dura presa di posizione di Francesco Sanna contro l'inerzia dell'esecutivo Berlusconi ( sotto la scheda esplicativa)

E’ possibile che il decreto legislativo riguardante i lavori usuranti, frutto della delega del Parlamento al Governo concessa un anno e mezzo fa, ancora non trovi la strada della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale  della Repubblica ? Ai tempi del centrodestra di Berlusconi: si, è possibile .

L'ironico commento di Francesco Sanna all'ennesimo rimpasto dell'esecutivo Berlusconi, 5 maggio 2011

Spiace rilevare che dal seppur grande forno dei sottosegretari di oggi non è uscita nemmeno una pagnottina sarda. Solidarietà ai colleghi parlamentari sardi del PDL per l'ulteriore e proditoria esclusione dagli incarichi di Governo

Francesco Sanna invita l'esecutivo Berlusconi a rispondere all'interpellanza presentata dal PD da oltre due mesi. 28 aprile 2011

“Con il colpo durissimo subito dalla stagione turistica, è’ il caso che il Governo esca dal silenzio e venga a riferire in Parlamento, come i senatori PD sardi chiedono che faccia da quasi due mesi, su come uscire dal pasticcio nel quale è stato cacciato il sistema dei trasporti marittimi della Sardegna”. Lo dichiara il senatore democratico Francesco Sanna.

Il comunicato stampa di Francesco Sanna dopo gli incontri a Roma, Ministero dello Sviluppo economico, su Eurallumina, 14.04 2011

Abbiamo ricordato al ministro - sottolinea Sanna - che il Pd e' disponibile, per uscire dall'impasse, a procedere rapidamente all'approvazione degli strumenti legislativi che fossero necessari, ma Romani ha risposto che a suo avviso non ce n'e' bisogno. Al di la' del caso Eurallumina, su cui la guardia deve rimanere alta, ritengo invece che per il caso Sardegna - unica parte d'Italia non metanizzata - sia importante un provvedimento legislativo che compensi i sovracosti energetici di tutte le imprese, in cambio del loro adeguamento tecnologico, sino alla realizzazione del gasdotto Galsi

Il viceministro Castelli ha risposto oggi, 6 aprile 2011, all'interrogazione dei senatori sardi del PD, primo interrogante Francesco Sanna

I treni collegheranno direttamente l'aeroporto alla città di Cagliari, ma anche ad Iglesias, Carbonia ed Oristano. Credo che quest'opera, finanziata e programmata dalla Giunta regionale di centrosinistra, aumenterà l'attrattiva turistica, e non solo nella nicchia low cost, del capoluogo sardo e di tutto il sud della Sardegna. Spero anche che aumenti l'efficienza, l'economicità e la puntualità del servizio di trasporto pubblico locale per tutti i lavoratori pendolari e per tutti gli ospiti della Sardegna (F.Sanna, sotto il testo della risposta del Governo)

Dura nota del senatore del PD Francesco Sanna sulla situazione delle imprese e dei dossier Sardegna fermi nei tavoli romani

Vi è un fatto, conosciuto solo tra gli addetti ai lavori. E’ noto come le questioni energetiche siano centrali per superare la crisi industriale del Sulcis Iglesiente. I dossier aperti al Ministero dello Sviluppo Economico sulla prospettiva delle aziende più importanti (Alcoa, Glencore, Eurallumina) erano tutti sul tavolo del capo del Dipartimento Energia, che è diventato nel frattempo presidente dell’Autorità per l’Energia. Quindi non se ne occupa più. Da un mese il Ministro Romani temporeggia e non lo sostituisce. Ma chi non prende tempo sono i problemi del Sulcis industriale.

Francesco Sanna: sono italiani e sardi ma loro latte vale meno di quello leghista

Sono assolutamente insoddisfatto della risposta che il sottosegretario Davico ha dato alla mia interrogazione sulla manifestazione di quelli che governo e maggioranza chiamano 'pastori sardi' ma sono, in realtà, 'pastori italiani'. E' intollerabile una ragione politica in base alla quale a una sola categoria economica - mentre a Roma sono venuti tutti, perfino i criminali incontrollati a devastarla - viene impedito di mettere piede nella Capitale perché disturba troppo e fa troppa paura.

Il senatore Francesco Sanna ha depositato in senato un'Interpellanza urgente al Ministro dei trasporti Matteoli

“ Navigare necesse est”, ma per la Sardegna è carissimo e l’Isola rischia di perdere quote molto rilevanti del mercato turistico. Il grido di allarme sui pesantissimi effetti del caro traghetti (in media + 66% rispetto alla scorsa stagione) è ormai generalizzato. L’aumento è sproporzionato all’incremento del prezzo del petrolio e riguarda tutte le compagnie, compresa la Tirrenia in amministrazione straordinaria.

Preoccupazione di Francesco Sanna per il rischio che il decreto legislativo trascuri il pronunciamento del Parlamento

Il parere del Senato, all'unanimità, aveva recepito due mie proposte tendenti a precisare nel decreto una disciplina speciale sulla generazione di energia da rinnovabili in regime di autoproduzione, che trova concreta necessità per casi come quelli degli investimenti di molte imprese, in particolare Glencore a Portovesme in Sardegna. Data l'importanza del caso, ho inviato al ministro dello Sviluppo Economico, al sottosegretario per l'energia Saglia, al sottosegretario alla Presidenza del Consiglio una mia nota

Francesco Sanna ricorda l'urgenza per la società italiana di ridimensionare il maschilismo nelle imprese, 17 febbraio 2011.

Da un lato, le dichiarazioni pubbliche di alcuni dirigenti di primo piano del PDL, tese a rivendicare impropriamente la paternita' esclusiva di un'iniziativa di legge che invece, sin dall'inizio, e' stata sostenuta in modo trasversale da parlamentari di tutti gli schieramenti. Dall'altro, in Senato, una opposizione molto decisa di non pochi parlamentari, sempre del PDL. Nel mezzo una proposta di legge, quella sulle quote nei CdA delle societa' quotate, che rischia di pagare altissimo il prezzo di queste contraddizioni (ascolta l'audio dell'intervento in Commissione Affari Costituzionali).