iscriviti alla newsletter scrivi a Francesco Sanna
Il senatore Francesco Sanna denuncia una grave anomalia nei documenti approvati dal CDM e trasmessi al Senato con quelli pubblicati nella GU

Ho personalmente verificato che la relazione illustrativa della manovra inviata dal governo al Senato è, all’articolo 14, diversa dal decreto legge e poiché i dirigenti dello Stato che hanno redatto la relazione non credo si siano inventati il testo su cui hanno lavorato, spero quello deliberato dal Consiglio dei Ministri, qualche manina deve aver successivamente modificato il decreto prima di portarlo alla Presidenza della Repubblica, con buona pace della nostra Costituzione che prevede sia il governo nella sua collegialità ad adottare i decreti legge e non l’ultimo redattore. ( sotto il testo dell'art.14, file pdf.  AUDIO1 e AUDIO2 degli interventi di F.Sanna in Comm. Aff.ri Cost.li il 23 e 24 agosto 2011))

Francesco Sanna ricorda un importante appuntamento per i lavoratori, 22 agosto 2011

Solo cinque settimane ancora a disposizione per i lavoratori impegnati in attività usuranti che vogliano usufruire dello “scivolo” per anticipare la propria pensione (da uno a tre anni in meno rispetto ai requisiti ordinari.) Lo ricorda il senatore democratico Francesco Sanna, che nel maggio scorso aveva sollecitato il Governo ad adottare rapidamente i provvedimenti a cui era stato delegato dal Parlamento.

Francesco Sanna ha scritto al direttore di Sardegna24, 19 agosto 2011

Nel lungo elenco di ex consiglieri regionali della Sardegna che godrebbero del vitalizio, Sardegna24 mette anche un Francesco Sanna, con una legislatura alle spalle. Nome e militanza consiliare corrispondono, ma quello non sono io, nato ad Iglesias 46 anni fa, ed attualmente senatore della Repubblica.

Stralci dell'audizione in Senato del Comm.Tirrenia D'Andrea, sotto i file con la trascrizione completa ( 30 luglio 2011)

Il 28 giugno scorso il commissario straordinario di Tirrenia, Giancarlo D’Andrea, venne  sentito dalla Commissione Trasporti del Senato. Dalle risposte alle domande di un mese fa, si capisce come sarebbe andata a finire la vendita e quanto del tutto marginale fosse stata sino ad allora l’interlocuzione con la Regione Sardegna.

Francesco Sanna ricorda le responsabilità dei parlamentari sardi di centrodestra e della Giunta regionale sarda (26 luglio 2011)

“Agli “indignados” del centrodestra sardo, che oggi si stracciano le vesti per il comportamento del Governo Berlusconi sul caso Tirrenia, occorre ricordare la propria corresponsabilità nella disfatta degli interessi del sistema Sardegna, in Parlamento, in Consiglio e nella Giunta Regionale.

Dura presa di posizione del senatore democratico Francesco Sanna contro le incertezze di Governo e Regione (23 luglio 2011)

Davvero è un affare per la Sardegna comprare mezza azienda Tirrenia, con lo stock di personale extraterritoriale che si ritrova ? Non sarebbe meglio destinare Centonovanta milioni di euro ad altri usi ed esercitare a costo zero il potere di determinare le condizioni della continuità territoriale ?.

Stamane depositata in Senato un'interrogazione urgente dei senatori sardi del Pd, primo firmatario Francesco Sanna (11.7.2011)

Mentre i numeri del trasporto marittimo ci dicono di una Sardegna che ha perso negli scorsi mesi centinaia di migliaia di passeggeri, non vorremo che si dimenticasse che il sistema della continuità territoriale aerea vive una condizione di estrema fragilità, dopo che cinque mesi fa Regione e Governo, a gare quasi bandite, ritirarono precipitosamente i decreti già pubblicati in Gazzetta Ufficiale perché si erano dimenticati gli indirizzi di Parlamento e Consiglio regionale sulla tariffa unica per residenti e non residenti. Da allora, il silenzio

Francesco sanna commenta l'audizione in Senato del Prof. Passigli sul referendum contro il Porcellum ( 6.7. 2011). Sotto il link con la riforma Sanna

"Mi sembra difficile che si possa rimediare ai danni inferti all'autorevolezza del Parlamento da due legislature di 'Porcellum' virando su un sistema elettorale in cui il cittadino non saprebbe per quale maggioranza di governo sta votando". Lo afferma il senatore del Pd Francesco Sanna, commentando l'audizione del Professor Stefano Passigli in Commissione Affari costituzionali ( riforma elettorale Sanna clicca il link).

Francesco Sanna e i senatori Cabras e Scanu hanno presentato un'interrogazione urgente al ministro Matteoli

Ciò che hanno segnalato alcune associazioni è vero. Per l’acquisto via internet dei biglietti aerei Alitalia da e per la Sardegna, sulle rotte in continuità territoriale, è apparso un fastidioso balzello di cinque euro, denominato <<servizio di vendita>> che si va a sommare al prezzo del biglietto ed alle tasse. Ma ciò è vietato dalle regole della continuità territoriale ( sotto in allegato il file col testo dell' Interrogazione).

Francesco Sanna stigmatizza l'atteggiamento del Governo nella procedura di privatizzazione della compagnia di navigazione

Le audizioni del commissario Tirrenia e della Regione Sardegna (con il presidente Cappellacci e l’assessore ai trasporti Solinas) hanno confermato le preoccupazioni della vigilia. Tutta la procedura di vendita è stata realizzando ignorando volutamente che per legge dello Stato, titolare delle funzioni relative alla continuità territoriale è la Regione

Francesco Sanna in Senato, stamane, ha richiamato il Governo alle proprie responsabilità. Roma 22 giugno 2011 (sotto video e testo intervento in Aula)

Da mesi il ministro dei Trasporti Matteoli non risponde alle interrogazioni sul caro traghetti e sulla politica pubblica dei trasporti marittimi del Paese, che subirà le conseguenze della vendita di Tirrenia di Navigazione. Oggi la vicenda si complica, con la notizia che i compratori di Tirrenia si rifiuterebbero di concludere l’acquisto contestando la concorrenza di due navi, in servizio sino a metà settembre, affittate dalla Regione Sardegna ( Video, in Aula Senato, con Real Player)

La dichiarazione del senatore democratico Francesco Sanna sul discorso di Berlusconi a Palazzo Madama, 21 giugno 2011

Berlusconi finge che non vi sia la questione politica di un Governo che vede le “sue” leggi cancellate dai referendum e la sua maggioranza in gravi difficoltà per i ricatti di una Lega “romanizzata” che la sua base non capisce più. Farebbe bene a prenderne atto e finire l’agonia della sua esperienza.

Francesco Sanna ha illustrato in Senato la posizione del Partito Democratico ( sotto il testo dell'emendamento PD)

La norma proposta dal Pd prevede che i condannati con sentenza definitiva per i reati più gravi e quelli contro la Pubblica Amministrazione (elencati con precisione nell'emendamento) non possano candidarsi. Nel caso in cui i condannati provassero a farlo, verrebbero cancellati d'ufficio dalla lista della Commissione elettorale del Ministero dell'Interno ( l'intervento in Senato di Francesco Sanna, sotto in allegato il testo dell'emendamento PD, dibattito in rete Repubblica.it).

Francesco Sanna ironizza sulle disavventure della maggioranza di centrodestra durante la votazione del Ddl al Senato

"Alla bocciatura del primo articolo della legge anticorruzione non è estraneo il fatto che, in esso, si prevedesse che Silvio Berlusconi fosse indicato a coordinare le iniziative anticorruzione dell'Italia. Una risata ha seppellito questa ridicola prospettiva"

Interrogazione dei senatori sardi del PD, primo firmatario Francesco Sanna ( sotto il testo dell'interrogazione)

Lo scenario energetico europeo in pochi mesi è radicalmente cambiato. Gli stati, dopo l’incidente di Fukushima, stanno sospendendo o annullando i propri programmi nucleari. Da febbraio 2011, per il conflitto interno in corso, l’ENI ha chiuso il gasdotto Greenstream con la Libia, e sui tanti progetti di costruzione di nuovi adduttori di gas dai paesi produttori verso l’Europa regna l’incertezza. Anche senza costruire nuove centrali elettriche, non è irrazionale intensificare ed incentivare l’uso del carbone nazionale estratto nel Sulcis con i meccanismi che regolano il dispacciamento dell’elettricità.”

Il senatore Francesco Sanna evidenzia la soluzione a favore di uno dei sindaci eletti al ballottaggio, oggetto dell'interrogazione dei senatori PD

Ieri sera la Commissione Elettorale Centrale del Comune di Lanciano, presieduta dal magistrato Ciro Riviezzo, ha proclamato l’elezione del Consiglio Comunale di quella città, attribuendo il premio di maggioranza alle liste collegate al sindaco eletto al ballottaggio. Lanciano era, insieme a Cagliari e Oria, una delle città per le quali i senatori PD avevano chiesto al Ministro degli Interni di chiarire che, alla luce dei risultati, non si era verificato il fenomeno della cosiddetta <<anatra zoppa>> ( Sotto, il file col parere Anci Nazionale su "Anatra zoppa")

Francesco Sanna chiede al Ministro dell'Interno di svolgere il suo ruolo di garante nell'istituzione che guida pro tempore

Leggiamo sul sito del Ministero dell'Interno dati non corretti sull'attribuzione dei seggi nel Consiglio Comunale di Cagliari, quando ancora la Commissione elettorale centrale non si è pronunciata. Si tratta di una pressione indebita per affermare surrettiziamente un'interpretazione sbagliata della legge e una maggioranza che non c'è più ( sul caso anatra zoppa guarda i video 1 e 2)

I democratici chiedono di conoscere quali iniziative abbia intrapreso il Governo per garantire il principio della continuità territoriale

Cosa sta facendo il governo per ridurre i prezzi dei biglietti dei collegamenti navali da e per la Sardegna?. Lo chiedono in un'interrogazione rivolta al Presidente del Consiglio Berlusconi e al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Matteoli, i senatori del Pd

Il Ministro dell'interno intervenga subito ad evitare errate interpretazioni degli uffici elettorali ( sotto scarica la sentenza del Cons. di Stato)

"Il Ministro Maroni dovrebbe dare, da subito, la più ampia diffusione possibile alla sentenza del Consiglio di Stato che rende quasi impossibili i cosiddetti casi di 'anatra zoppa'". Lo chiedono, in un'interrogazione rivolta al Ministro dell'Interno, i senatori del Pd Stefano Ceccanti, Francesco Sanna e Giovanni Legnini ( sotto il testo della sentenza del Consiglio di Stato).

Francesco Sanna ricorda il pronunciamento del Consiglio di Stato (sotto la sentenza) e fuga il rischio del sindaco di minoranza in Consiglio comunale

“E’ importante che gli elettori sappiano: se al ballottaggio vince Massimo Zedda, in Consiglio Comunale il centrosinistra avrà la maggioranza del 60 per cento dei seggi, senza alcun dubbio. Cagliari è città di fenicotteri rosa, non di anatre zoppe”. Lo dichiara Francesco Sanna, componente della Commissione Affari Costituzionali del Senato (sotto, in allegato, la sentenza del Consiglio di Stato).