iscriviti alla newsletter scrivi a Francesco Sanna
La relazione del senatore Francesco Sanna alla Giunta delle Elezioni e ImmunitÓ del Senato, 30 maggio 2012

Onorevoli Senatori. – Il 15 aprile 2012, il Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Napoli ha chiesto al Presidente del Senato della Repubblica l’autorizzazione all’esecuzione dell’ordinanza applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti del senatore Sergio De Gregorio nell’ambito di un procedimento penale pendente nei suoi confronti (n. 37651/11 R.G.N.R., n. 7158/12 R.G. GIP), per i reati di cui agli articoli:

L'intervento di Francesco Sanna nell'Aula del Senato, 9 maggio 2012

Il 25 aprile, Festa della Liberazione nazionale, noi celebriamo l'evocazione di un'altra concezione della politica, della convivenza civile, della vita e della democrazia. Tredici parlamentari italiani, dieci alla Camera e tre in questo Senato, hanno presentato il 23 aprile un'interpellanza urgente al Ministro dell'interno per sapere cosa ne pensava della concomitante pretesa di celebrare, in una piazza di Cagliari precedentemente attraversata dalle manifestazioni nazionali del 25 aprile, la Repubblica sociale italiana ( Video con Real Player).

L'intervento del senatore democratico, relatore del provvedimento, a conclusione del dibattito parlamentare. 18 aprile 2012

Si tratta di una riduzione di numeri e di una modifica di alcuni istituti nel funzionamento delle leggi elettorali soprattutto per la Sardegna: la parità di genere, la possibilità di superare il principio del voto uguale, garantendo la rappresentanza delle zone spopolate, istituto nuovo e analogo a quello che garantisce, sempre con una norma costituzionale, le minoranze linguistiche. La nuova composizione delle Assemblee legislative creerà innovazione nel lavoro istituzionale, imporrà riforme nelle Regioni ( VIDEO  con Real Player).

L'intervento di Francesco Sanna, relatore, nell'Aula del Senato, martedý 17 aprile 2012

Il Presidente del Senato ha accolto la proposta della Commissione affari costituzionali di avviare un'indagine conoscitiva che ha consentito a delegazioni dei Consigli regionali di venire e discutere con la Commissione sui contenuti dei disegni di legge. Si è così registrato un dialogo che ha visto un'ampia convergenza tra i testi proposti dal Parlamento e quelli proposti dai Consigli regionali, quanto meno su un'impostazione generale ( il Video  con Real Player e il testo -sotto).

L'intervento di Francesco Sanna nel Consiglio regionale della Sardegna, Cagliari 16 marzo 2012

Questo è un giorno importante per il dialogo tra le forze politiche e sociali e la discussione pubblica sulla questione Sardegna. Credo che tutti siamo d'accordo nel dire che è un tempo questo di responsabilità per le istituzioni, per le organizzazioni sociali, le più grandi e le più piccole, direi anche sino ad arrivare alle singole famiglie che abitano in questa nostra bella terra.

Resoconto stenografico dell'intervento di Francesco Sanna nell'Indagine conoscitiva sul trasporto marittimo e sulla continuitÓ territoriale. 6.3. 2012

Probabilmente  un po' di concorrenza nell'aggiudicazione delle sovvenzioni (cosa impossibile se si vendono insieme flotta e rotte) sarebbe stata molto utile nella prospettazione di un nuovo mercato del trasporto marittimo di merci e persone nel Mediterraneo e nell'Italia, che comprende la parte più significativa del traffico marittimo dal nord al sud del Mediterraneo stesso.

L'intervento di Francesco Sanna nell'Aula del Senato, martedý 28 febbraio 2012, ore 19,02

Signor Presidente, colleghi senatori stiamo per esercitare il piu` intenso dei poteri che la Costituzione affida a quest’Aula in ordine alla giustizia politica. Autorizzazioni a procedere che noi normalmente concediamo, per le misure cautelari, per l’utilizzo di intercettazioni e tutte le altre autorizzazioni a proseguire con atti invasivi della sfera di liberta` del parlamentare non hanno la forza del potere che ci concede l’articolo 96 della Costituzione ( VIDEO con Real Player).

L'intervento di Francesco Sanna nella seduta di giovedý 19 gennaio 2012 nell'Aula del Senato ( sotto audio video con Real Player)

Nella giornata di ieri la Commissione europea ha dichiarato formalmente l'apertura di un'indagine approfondita sull'acquisizione del controllo congiunto di Tirrenia, di proprietà dello Stato italiano, da parte di Compagnia italiana di navigazione. Le motivazioni sono molto serie, perché - dice la Commissione - vi sono preoccupazioni sulla conformità delle operazioni alle norme in materia di concorrenza. Le parti in causa detengono congiuntamente quote di mercato molto elevate ove non una vera e propria posizione di monopolio su numerose rotte marittime italiane, in particolare verso la Sardegna (VIDEO con Real Player).

La trascrizione dell'intervento di Francesco Sanna nella seduta del 14 settembre 2011, sotto anche l'audio.

Io dico che, se la legislatura continuerà, abbiamo la possibilità di approfondire l’esistenza di uno spazio politico di una riforma più completa del Parlamento. Dovrebbe essere però nostro obiettivo riuscire a fare una revisione puntuale della dimensione del Parlamento nazionale che superi i due terzi dei consensi del Senato e della Camera e consegua, quindi, l’obiettivo di diventare nuova norma costituzionale senza l’incombenza di un referendum. Perché se riusciamo a conseguire questo obiettivo, la prossima legislatura sarà una legislatura con un Parlamento nella sua nuova composizione ( vai su segue e puoi ascoltare anche l'audio).

L'intervento di Francesco Sanna nella seduta di mercoledý 14 settembre 2011 nell'Aula del Senato ( sotto audio video con Real Player)

Vorrei dire ai colleghi che abbiamo una responsabilità importante e questa responsabilità è quella di non abusare delle tutele costituzionali, perché quando questo abuso c'è, poi il Paese ce la fa pagare e non riconosce più la credibilità e l'importanza del Parlamento e toglie le tutele alla funzione parlamentare. Stiamo attenti a quello che facciamo anche oggi ( audio video con Real Player).

Il resoconto sommario ( a cura del Senato) e la trascrizione dell'audio ( a cura del sito) dell'intervento del sen. Francesco Sanna, 12 luglio 2011

Il senatore SANNA (PD) si sofferma in primo luogo sul Titolo I del decreto-legge, relativo alla riduzione dei costi della politica e degli apparati, evidenziando la necessita` di procedere in modo ancora piu` esteso, profondo e tempestivo, allo scopo di rassicurare i cittadini, ai quali si richiedono rinunce e restrizioni a causa della crisi economica e finanziaria, che la classe politica e` pronta a dare l’esempio, accettando per prima di subire i necessari contenimenti della spesa.

Il testo stenografico e il video ( con Real Player) del discorso di Francesco Sanna nella seduta pomeridiana del 28 giugno 2011

Credo che, più che parlare di questo merito (un brutto merito e una brutta pagina di dissipazione di energie), occorra fare un riferimento a quello che ci viene chiesto circa i cosiddetti costi della politica. Chi è che paga nell'opinione pubblica il costo di un anno e mezzo di lavoro del Parlamento, dei singoli parlamentari, delle Commissioni, dell'Aula, dei funzionari, degli uffici legislativi, di stampe di documenti, di audizioni, di elaborazioni concertate dei vari Ministeri? Chi è che paga questo costo della politica che oggi, con un tratto di penna e di volontà del Governo e della maggioranza, viene totalmente cancellato? (video con Real Player)

Francesco Sanna chiede che il Governo risponda alle interrogazioni sul caso Tirrenia e trasporto marittimo

Signora Presidente, circa un mese fa, con i colleghi senatori della Sardegna, del Partito Democratico e della Commissione lavori pubblici, presentammo un'interrogazione circa il caso della privatizzazione della società Tirrenia di navigazione.A distanza di circa un mese (ed è normale in questo Parlamento dove è difficile ascoltare la voce del Governo sugli atti di sindacato ispettivo), il Governo non ha detto niente, ma nel frattempo si sta combattendo sui mari nazionali del Mediterraneo, tra la Sardegna, la Sicilia, Napoli e Genova una vera e propria guerra; in ballo c'è il sistema dei trasporti marittimi del nostro Paese ( Video con Real Player).

L'intervento di Francesco Sanna nella seduta di mercoledý 15 giugno 2011 ( video con Real Player)

Il prestigio del Parlamento, come noi sappiamo, si compone di molte virtù. Alcune attengono al fatto che noi siamo capaci di fare buone leggi. Questa è una delle virtù del Parlamento e noi ultimamente ne abbiamo fatte poche. Però il prestigio del Parlamento è misurato anche sulla onorabilità di chi lo compone. Ed è vero che tutti i cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore, come ci raccomanda la nostra Costituzione, ma è del tutto evidente che al Parlamento ed ai suoi membri questa consegna è affidata con una maggiore e più rigorosa pretesa ( video con Real Player).

L'intervento del Governo nella seduta del 14 aprile 2011 e la replica del senatore PD Mercatali

Signora Presidente, ringrazio l'onorevole Sottosegretario per la puntuale ricostruzione, almeno sul punto relativo ai 100 milioni che sembrava fossero stati interamente versati ma che, come è risultato poi nel seguito della lettura della nota fornita dal Ministero dell'industria, di fatto non lo sono stati ancora (sen. Mercatali).

L'intervento di Francesco Sanna nell'Aula del Senato nella seduta di martedý 15 marzo 2011 (video con Real Player e testo stenografico)

Desidero rivolgermi direttamente al senatore Castelli: lei ha affrontato quell'acceso dibattito con Diliberto (che impegna il Parlamento, i giudici, la Corte costituzionale da ormai quasi sette anni) nella qualità di Ministro della giustizia in carica. Dall'altra parte c'era un ex Ministro della giustizia. Ma non le viene il dubbio che una persona che ricopre il ruolo di Ministro della giustizia non possa ricorrere ad una forzatura dell'immunità parlamentare e debba, invece, per dovere civile e politico, presentarsi davanti ai giudici? (VIDEO con Real Player)

Il testo del confronto nell'Aula del senato tra Francesco SANNA e Michele DAVICO, sottosegretario di Stato per l'interno (10 marzo 2011)

Costoro, quelli che sono arrivati a Civitavecchia, dovevano raccontare, anche per conto di chi era rimasto a lavorare, lo stato di disperazione delle campagne sarde. Queste persone lavorano vendendo un prodotto che gli viene acquistato dall'industria a 65 centesimi al litro: il latte delle pecore. Capisco che alcune forze politiche presenti nel Governo sono più interessate ad altre produzioni lattiere, ma il latte di pecora vale 65 centesimi al litro, meno della metà di un litro di benzina. E diverse migliaia di aziende in questo momento in Sardegna sono all'asta ( guarda il VIDEO con Real Player).

Il Governo ha risposto parzialmente alle domande dell'interrogazione di Francesco Sanna (sotto gli interventi odierni e il testo dell'interrogazione)

Che cosa impedisce al Parco geominerario di utilizzare, se li ha (ma risulta che li abbia), i fondi a sua disposizione per assolvere ad uno dei suoi principali compiti e cioè "recuperare e conservare per fini ambientali, scientifici, formativi, culturali e turistici i cantieri, le strutture minerarie e i siti geologici, con particolare riguardo a quelli ambientalmente più compromessi e a quelli più rappresentativi sotto l'aspetto tecnico-scientifico e storico-culturale "? ( VIDEO con Real Player, Senato 3 marzo 2011)

Lo stenografico dell'intervento in Aula del senatore democratico Francesco Sanna,mercoledý 23 febbraio 2011

La legge 104 del 1990 prevede un bilanciamento delle servitù militari dello Stato tra le Regioni, mentre la realtà dei fatti ci dice che una di queste, la Sardegna, (ce ne sono altre che vedono una concentrazione impropria di servitù militari) per come si è dispiegata la storia e l'assetto delle Forze armate di pace in Italia, pur avendo solo l'8 per cento della superficie italiana è gravata di oltre il 50 per cento delle servitù militari. Questa è una sproporzione, che a 22 anni dal crollo del Muro di Berlino probabilmente bisogna in qualche modo rivedere ( guarda  video con Real Player). .

Il resoconto sommario dell'intervento di Francesco Sanna nella seduta del 16 febbraio 2011 in Commissione Affari Costituzionali

Ritiene che il disegno di legge, nel favorire la presenza delle donne nei luoghi qualificati di interesse strategico di governance delle imprese, sia pienamente in linea con l'ordinamento comunitario. Nel ricordare alcune critiche sollevate da un esponente del Governo circa il procedimento legislativo finora seguito per l'esame del disegno di legge, giudicato superficiale e poco ponderato, osserva che al contrario il provvedimento, presentato alla Camera dei deputati nel 2009, ove è stato approvato dopo un anno e mezzo, è ora all'attenzione del Senato che si accinge a compiere un esame altrettanto approfondito.