iscriviti alla newsletter scrivi a Francesco Sanna
Francesco Sanna interviene in Aula, seduta pomeridiana n.334 dell'11 febbraio 2010 (sotto il video e il testo dell'intervento)

Contro questo malcelato disprezzo verso il Parlamento, anche a nome di chi tra voi non può farlo ma vorrebbe e lo pensa, e a difesa dell'equilibrio dei poteri stabilito dalla nostra Costituzione, i senatori democratici esprimeranno un voto convinto contrario sulla questione di fiducia (video con Real Player).

Francesco Sanna chiede al Governo di riferire in Aula quali decisioni intende assumere per affrontare la situazione di crisi, 4 febbr 2010

Signor Presidente, ( Video con Real Player) all'attenzione del Governo sono state proposte in Senato molte interrogazioni e interpellanze riguardanti le industrie della filiera dell'alluminio, presenti in Veneto e in Sardegna. Pochi minuti fa la nave degli operai che hanno manifestato nelle giornate di ieri e l'altro ieri davanti a Montecitorio, in appoggio a una vertenza che tutto il Paese in quei momenti registrava al suo punto di culmine in una riunione a palazzo Chigi, è ritornata mestamente a Cagliari, dove si terrà domani una manifestazione che coinvolgerà tutti i settori produttivi e tutti i territori della Sardegna: uno sciopero generale di un'isola.

Francesco Sanna nell'aula del senato, 13.01.2010, interviene per evidenziare i danni al sistema giustizia a causa del Ddl voluto dalla destra

SANNA (PD). ( in video, 4' e 40'', con Real Player) Signor Presidente, rappresentanti del Governo, colleghi, per effetto degli emendamenti il suo testo è mutato ma l'impianto e la filosofia del disegno di legge sono gli stessi. Quindi - consentano i proponenti l'ironia - sarebbe meglio espressa questa filosofia cambiando il titolo del disegno di legge. Suggerirei: «Provvedimenti per l'introduzione nella giustizia penale di istituti di diseconomia processuale».

Il resoconto sommario della valutazione espressa da Francesco Sanna in occasione della seduta del 2 dicembre 2009

L'audizione di ieri (del Ministro Alfano, n.d.r) ha messo in luce il carattere politicamente e polemicamente riduttivo delle valutazioni fornite, che si spiega con la necessità di giustificare con motivazioni di interesse generale una iniziativa legislativa evidentemente ispirata ad un interesse particolare.

Resoconto stenografico, 276ª seduta pubblica, 10 novembre 09, h. 20,37- su segue il video

Signor Presidente, intervengo per sollecitare ancora una volta il Governo, a mezzo della Presidenza del Senato, affinche´ fornisca una risposta alle ormai tante interrogazioni che da questa primavera in poi sono state presentate dal Gruppo parlamentare del Partito Democratico circa le condizioni di prechiusura delle imprese che operano in Italia nel settore dei metalli non ferrosi. Colgo l’occasione di questa sera, perche´ stamattina la citta` di Cagliari e` stata occupata dagli operai dell’Alcoa, che producono l’alluminio nel Veneto e in Sardegna per tutta l’Italia.

Francesco Sanna ricorda i rischi di chiusura per gli stabulimenti Alcoa in Sardegna e nel Veneto

Francesco Sanna nella seduta pomeridiana (271ª) del senato nella Discussione del disegno di legge: (1784) Conversione in legge del decreto-legge 25 settembre 2009, n. 135, recante disposizioni urgenti per l'attuazione di obblighi comunitari e per l'esecuzione di sentenze della Corte di giustizia delle Comunità europee, ricorda il rischio che la multinazionale Alcoa chiuda gli stabilimenti in Italia ( vedi il video con Real Player).
 
 

Francesco Sanna sollecita la Presidenza del Senato perch? il Governo risponda all'interrogazione presentata con il senatore Lumia il 22 aprile 2009.

Signora Presidente, intervengo molto brevemente affinché la Presidenza del Senato si possa fare interprete di una sollecitazione al Governo per una risposta all'interrogazione 3-00695 da me presentata, insieme al senatore Lumia

Francesco Sanna prende la parola nella seduta antimeridiana del 22 luglio 2009

ci troviamo di fronte ad un litigio avvenuto in una trasmissione televisiva tra l'allora ministro della giustizia Roberto Castelli e l'onorevole Oliviero Diliberto, che aveva precedentemente ricoperto lo stesso incarico. I due se le sono date di santa ragione, politicamente, come tante volte accade in un dibattito televisivo, al termine del quale il ministro Castelli, in una replica molto dettata - direi - dalla pancia, ha definito alcuni comportamenti dell'onorevole Diliberto in termini che quest'ultimo ha ritenuto diffamatori (guarda il video Real Player).

Seduta n.240 del 21 luglio 2009, h. 20,17. Resoconto stenografico dell'intervento di Francesco Sanna

Il 20 novembre 2008 il Senato ha approvato un ordine del giorno che impegnava il Governo ad adoperarsi affinché una quota delle somme stanziate per far fronte alla realizzazione delle opere del G8, allora destinate alla Sardegna... (guarda il video con real Player).

La relazione di Francesco Sanna alla Giunta delle Elezioni e delle Immunita` Parlamentari, 6 luglio 09 e intervento del 22.07.09

Onorevoli Senatori. – Il senatore Francesco Cossiga - con lettera pervenuta il 26 maggio 2008 – ha sottoposto al Senato della Repubblica la questione dell’applicabilita`dell’articolo 68, primo comma, della Costituzione, in relazione ad un procedimento civile pendente nei suoi confronti presso il Tribunale di Roma, a seguito dell’atto di citazione presentato dal dottor Luigi (Gino) Strada l’11 febbraio 2008.

Nell'Aula di Palazzo Madama l'intervento di Francesco Sanna del 30 giugno 2009

Nella discussione generale  sul Ddl n. 733-B - Disposizioni in materia di sicurezza pubblica, Francesco Sanna presenta una pregiudiziale di costituzionalità (guarda il  video con real Player) e paventa il rischio che l'Italia si appresti ad approvare norme xenofobe che ledono i diritti civili dei cittadini, sanciti dalla Costituzione e disciplinati dalle norme di diritto internazionale.

Francesco Sanna nell'Aula del Senato interviene per il Gruppo PD ( 26 maggio 2009)

Il Parlamento sia il più possibile attento a non compiere passi falsi, a non fare riforme affrettate, a considerare con il massimo realismo cos'è il lavoro in Italia e cosa sono i lavori, non solo quelli dei lavoratori dipendenti tutelati, ma anche quelli che dipendono dalle commesse a cascata, di un sistema industriale che cerca di risparmiare in ogni modo (Video)

Francesco Sanna evidenzia le contraddizioni contenute nel disegno di legge (26 maggio 2009)

Il testo del disegno di legge che il Senato esamina questa mattina, oltre a contenere norme sullo sviluppo economico, sulla semplificazione, sulla competitività e sul processo civile, aggiunge norme sul processo amministrativo e sul rapporto tra le giurisdizioni che avrebbero sicuramente meritato, come fatto di innovazione dei contenuti originari del provvedimento, la modifica del titolo. Altrimenti, il passeggero crede di essere arrivato a Parigi e non si accorge invece di essere arrivato a Il Cairo (Video).

Intervento al Senato del 13 maggio 2009: approvazione del ddl 1195 su Sviluppo imprese ed energia

Francesco Sanna nell'Aula del senato illustra il lavoro fatto dall'opposizione per migliorare il testo del disegno di legge. Parla delll'importanza dell'applicazione del Vpp ( Virtual Power plan) per le industrie sarde, per elevare il livello di concorrenza del mercato elettrico nella regione Sardegna, con misure temporanee finalizzate ad ampliare l’offerta di energia mediante l’individuazione di un meccanismo di mercato che consenta l’acquisizione e la cessione di capacita` produttiva virtuale, sino alla completa realizzazione delle infrastrutture energetiche di integrazione con la rete nazionale. (Video 1 e 2 )


L'intervento di Francesco Sanna per evitare la liquidazione dell'importante strumento che aiuta lo sviluppo dell'imprenditoria

L'Insar in Sardegna gestisce alcune migliaia di procedimenti riguardanti l'imprenditorialità giovanile e femminile. Inopinatamente, con un atto di indirizzo che io ritengo del tutto sottratto al controllo del Parlamento che pure ha istituito per legge tali società, esse sono state invitate a mettere in liquidazione l'INSAR.

Una decisione contestata anche da Pisanu impedisce il voto sull'emendamento di Francesco Sanna

Avevo presentato, un emendamento - poi ritenuto inammissibile - che mirava a tirare fuori dalla circoscrizione insulare l'isola di Sardegna. La chiamo così perché lo stato particolare di isola è riconosciuto dal Trattato di Amsterdam. La Sardegna è un'isola vera, molto distante dal continente italiano e dal resto dell'Europa e, a differenza di altri territori insulari, come la Sicilia, per la sua collocazione in un'infelice constituency elettorale, normalmente non riesce ad esprimere parlamentari europei ( di seguito: la nota stampa, i video del dibattito in Aula tra Sanna, Schifani, Pisanu).

* per visualizzare il video è necessario installare realplayer

Francesco Sanna spiega perchè il senatore del Pdl non aveva i requisiti per essere eletto nella circoscrizione Europa

Davanti alle conclusioni della Giunta, assunte con pressoché unanime e serena convergenza, noi, serenamente ripeto, possiamo ritenere valide quelle conclusioni che dicono che il senatore Di Girolamo, volendo o non volendo (questa non è cosa che ci interessa), il 10 marzo, cioè nel momento in cui venivano presentate le liste per l'elezione del Senato e su cui dobbiamo focalizzare la nostra analisi, come ha fatto la Giunta, non aveva i requisiti per essere candidato nella circoscrizione Estero - ripartizione Europa del Senato.

Francesco Sanna chiede che il presidente del Consiglio riferisca all'Aula il senso delle sue dichiarazioni date ai media

L’onorevole Berlusconi, a Camere chiuse, durante il weekend, ha detto: «Oggi in Parlamento c’e` un popolo di persone depresse perche´ passano tutto il loro tempo a fare i conti in Aula e in Commissione con l’opposizione che si diverte a fare l’ostruzionismo». E` abitudine nei regimi autoritari attribuire all’avversario politico, normalmente d’opposizione, la malattia psichica. Ma, a riprova che ancora non siamo un regime autoritario, l’onorevole Berlusconi attribuisce un grado lieve di malattia psichica non all’opposizione ma alla sua maggioranza, alla quale va la nostra non ironica solidarieta`. L’opposizione ostruzionistica e` pero` il virus che rende malato questo Parlamento.

Resoconto stenografico dell'intervento di Francesco Sanna, 24 settembre 2008, sulla richiesta di custodia cautelare per il senatore del PDL

Signor Presidente, colleghi, intendo integrare la relazione che è depositata agli atti del Senato, per un doveroso approfondimento e per una richiesta di attenzione a tutti i colleghi in considerazione della delicatezza del compito che ci aspetta, ma anche per un dovere verso l'opinione pubblica, che guarda alla garanzia di funzionalità assicurata al Parlamento dall'articolo 68 della Costituzione e vi guarda per pretendere l'esattezza dell'applicazione dell'istituto costituzionale (una garanzia e non un privilegio).

La relazione di Francesco Sanna alla Giunta per le Elezioni e le Immunit? parlamentari

Il Giudice per le indagini preliminari presso il tribunale ordinario di Roma ha chiesto al Presidente del Senato della Repubblica l'autorizzazione all'esecuzione dell'ordinanza applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti del senatore Nicola Di Girolamo