iscriviti alla newsletter scrivi a Francesco Sanna
Presentata alla Camera dei deputati del gruppo PD eletti in Sardegna, Roma 11 maggio 2015

Impegna il Governo...ad inserire nell'agenda di Governo la questione sarda, i vincoli allo sviluppo e, insieme, le opportunità legate all'insularità e ai limiti infrastrutturali, anche attraverso la convocazione di uno specifico tavolo istituzionale Stato-regione, all'occorrenza partecipato anche dalle rappresentanze delle autonomie locali e delle forze sociali sarde, per l'esame del complesso delle vertenze aperte, sul fronte istituzionale, finanziario, economico-produttivo e sociale, al fine di una loro progressiva e celere risoluzione

Il testo presentato dai senatori democratici, primo firmatario Gian Piero Scanu, e sottoscritto da parlamentari di diversi gruppi politici, 8.3.12

La regione Sardegna subisce il vincolo del proprio territorio per l’utilizzo da parte dello Stato di aree demaniali e servitù militari nella misura dell’80% del totale nazionale;  in Sardegna sono dislocati tre poligoni di tiro, a Capo Teulada, a Capo Frasca e a Salto di Quirra, corrispondenti a ben 35.000 ettari di territorio;

La mozione dei senatori democratici, presentata il19 gennaio 2011, in discusione nella seduta del 23 febbraio 2011

impegna il Governo: a) a completare al più presto l'attività di monitoraggio ambientale avviata nel 2008, con particolare riferimento ai lotti 1, 3 e 5 di detta indagine, affidandone la supervisione all'Istituto superiore di sanità, al fine di fornire in tempi ragionevoli una risposta completa e affidabile in ordine ai rischi di carattere sanitario, epidemiologico ed ambientale presenti nell'area di Quirra; b) a disporre, in base ad un principio di ragionevole precauzione, la sospensione delle attività missilistiche a terra e in mare nonché di qualunque altra attività addestrativa, operativa o sperimentale che comporti l'uso di esplosivi o il rilascio di sostanze inquinanti; c) ad assicurare un costante monitoraggio delle condizioni ambientali dell'area, rendendo possibile l'accesso ai relativi dati alle amministrazioni locali e alle associazioni interessate al fine di garantire che il prosieguo delle attività del poligono avvenga in totale sicurezza.

Francesco Sanna ha scritto una nota pro memoria ai colleghi senatori del Pd per ricostruire i fatti che hanno portato al caso Quirinale

Pro memoria per comprendere come le obiezioni del presidente Napolitano nella sua lettera di oggi a Presidente della Commissione Affari Costituzionali del Senato siano state sviluppate nell'azione di opposizione del gruppo PD.

L'iniziativa parlamentare di Francesco Sanna per correggere i tagli selvaggi della manovra economica della maggioranza di centrodestra

Conversione in legge del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, recante misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica (2228). Il provvedimento dovrebbe approdare in Aula il 1 luglio 2010 per essere approvato entro il 30 luglio.

La Mozione del Pd del 18 marzo 2010, che fa seguito alle interrogazioni del 4 e 25 febbraio 2009 ( sotto in allegato i link ai testi)

Impegna il Governo...ad adottare gli opportuni atti di indirizzo alle amministrazioni dello Stato e le eventualmente necessarie proposte di modifica legislativa per semplificare le condizioni di funzionamento dell’industria dei metalli non ferrosi (crediti erariali, scorte d’obbligo in caso di fermata degli impianti, fiscalità delle fonti di energia utilizzate, procedimenti di autorizzazione alle misure di tutela ambientale ed alla bonifica dei siti, finanziamento di progetti di ricerca per la riduzione degli impatti ambientali e di sviluppo industriale di tecnologie per la riutilizzazione delle scorie di lavorazione della bauxite

Il documento articolato del parere negativo espresso dai senatori democratici nella Commissione 10^

esaminato lo schema di decreto legislativo recante la disciplina della localizzazione, della realizzazione e dell'esercizio di impianti di produzione di energia elettrica nucleare, di impianti di fabbricazione del combustibile nucleare, dei sistemi di stoccaggio, nonché delle misure compensative e delle campagne informative, A.G. n. 174;

La lettera di Francesco Sanna ai colleghi parlamentari e ai membri del Governo perchŔ si impegnino a non usare le garanzie dello scudo fiscale

Caro collega, mi convincono gli argomenti usati da Salvatore Bragantini, sul Corriere della Sera del primo ottobre, circa l'opportunità di un segnale politico, a forte valenza simbolica, consistente nella dichiarazione preventiva degli uomini di governo e dei parlamentari della Repubblica di impegnarsi a non usare la garanzia dello scudo fiscale.

La mozione presentata dal segretario del PD Franceschini ha cominciato il suo iter anche al senato

La crisi economica internazionale, come ampiamente previsto, da mesi sta facendo sentire i suoi effetti anche nel nostro Paese. Gli ultimi dati, recentemente resi noti dal Servizio studi della Confindustria, configurano il 2009 e il 2010 come due anni di recessione con conseguente tracollo dei posti di lavoro: secondo gli stessi dati nell'anno in corso saranno 600.000 i lavoratori che perderanno il posto di lavoro e la disoccupazione salirà al 8,4 per cento.

Regolamentazione, rispetto della libert? e volont? della persona sui trattamenti sanitari, no all'eutanasia

Le dichiarazioni anticipate di trattamento sanitario (DAT) sono le disposizioni che una persona in grado di intendere e volere redige al fine di indicare ai propri familiari e al personale medico e sanitario i trattamenti sanitari a cui intende o non intende sottoporsi in caso di malattia grave o terminale, qualora non sia più in grado di intendere o volere o anche si trovi in stato neurovegetativo persistente.

Due emendamenti di Francesco Sanna a favore delle popolazioni delle aree alluvionate e per i fondi delle opere per il G8

Francesco Sanna ha presentato e illustrato in Senato due emendamenti al decreto legge 162/2008, sottoscritti da tutti i senatori sardi, dal vicepresidente del gruppo Luigi Zanda e dal capogruppo in commissione Lavori Pubblici Marco Filippi.  Nel primo si propone che lo Stato intervenga con fondi propri a fianco della Regione, che ha stanziato oltre 20 milioni di euro, e in maniera più significativa rispetto ai 7 milioni messi a disposizione dalla Protezione Civile, a favore delle popolazioni che Il 22 ottobre e il 4 e 5 novembre 2008, nel sud e centro Sardegna, hanno subito la devastazione dell'alluvione. Il senatore del PD inoltre ha proposto che le opere del G8 per La Maddalena non ricadano interamente sui fondi Fas della Regione sarda ma, in quanto opere di interesse nazionale, siano finanziate per 111 miloni di euro  con fondi  che lo Stato deve destinare agli interventi interregionali.  L'emendamento Sanna reinserisce inoltre la conferma dell'impegno di spesa e l'autorizzazione  all'anticipo di 522 milioni di euro per la nuova strada Sassari-Olbia-Palau, per la cui realizzazione si prevede la procedura accelerata delle opere del G8.

L'emendamento intende rispondere alle osservazioni dell'UE

SUBMENDAMENTO ALL’EMENDAMENTO 16.0.100 DEL GOVERNO

In attesa della realizzazione di interventi infrastrutturali che rendano effettivi in Sardegna i vantaggi della liberalizzazione del mercato elettrico, la legge 14 maggio 2005, n. 80 ha previsto, tra l'altro, la prosecuzione sino al 2010 del regime di tariffe speciali elettriche per la produzione di alluminio primario.

Mozione n. 45/6 del 18. 10 2005 approvata dal Consiglio regionale

Il Consiglio regionale, nella seduta del 18 ottobre 2005, ha approvato la mozione, primo firmatario l'On.le Francesco Sanna, a sostegno delle rivendicazioni dei lavoratori delle imprese appaltatrici Enel di Portovesme con riferimento particolare alla definizione delle procedure di proroga in deroga degli ammortizzatori sociali