iscriviti alla newsletter scrivi a Francesco Sanna
Sintesi video dell'intervento di Francesco Sanna nel seminario di Cagliari dell'associazione 360Sardegna, 16 aprile 2011

Francesco Sanna ha parlato del provvedimento sulle dotazioni infrastrutturali, che partendo da una ricognizione sullo stato delle infrastrutture nel territorio nazionale, intese come porti, aeroporti, strade, ferrovie, metanodotti, ecc. dovrebbe definire le modalità di finanziamento di interventi di riequilibrio. La preoccupazione è che i ministri chiamati a fare l'analisi dei fabbisogni e decidere l’attribuzione delle risorse, cioè Tremonti, Bossi, Fitto, Matteoli e Calderoli, possano orientare le proprie scelte verso un disimpegno per la Sardegna, per l’incapacità di spesa della Regione che da anni non riesce a spendere in particolare le risorse che arrivano dalla UE (VIDEO)

L'intervento di Francesco Sanna nell'Aula del Senato nella seduta di mercoledý 23 febbraio 2011 (video con Real Player e testo stenografico)

Francesco Sanna, nell'Aula del Senato subito dopo l'illustrazione della Mozione del PD da parte del senatore Gianpiero Scanu, ha ricordato il peso delle servitù militari della Sardegna e la necessità, per chi opera nelle forze armate e per le popolazioni che vivono a ridosso delle aree militari, di sapere quali sono i pericoli a cui sono esposti. La necessità quindi dell'assoluta trasparenza sulla natura degli armamenti utilizzati nelle basi e l'indispensabilità di controlli aperti delle autorità sanitarie a prevenzione dei rischi per la salute dei cittadini( guarda  video con Real Player- Leggi il testo dell'intervento).

Ripubblichiamo il commento video di Francesco Sanna al discorso del dittatore libico tenuto nel palazzo del Senato l' 11 luglio 2009

Nella dichiarazione video Francesco Sanna sostiene che:<< La decisione di non consentire al dittatore libico di tenere il suo discorso nell'Aula del senato si è rivelata giusta, alla luce del contenuto fortemente provocatorio delle parole che egli ha usato per denigrare l'occidente e la sua tradizione democratica. Singolare, poi, la sua ricetta per controllare l'immigrazione dei popoli che si spostano dall'Africa verso l'Europa:- datemi tanti soldi e farò io il lavoro sporco- ha sostanzialmente dichiarato- per bloccare le speranze di vita migliore dei tanti che fuggono da guerre, fame e dittature  >> (Roma 11 luglio 2009).

Audio dell'intervento di Francesco Sanna nella seduta del 16 febbraio 2011

Il disegno di legge, nel favorire la presenza delle donne nei luoghi qualificati di interesse strategico di governance delle imprese, sia pienamente in linea con l'ordinamento comunitario. Nel ricordare alcune critiche sollevate da un esponente del Governo circa il procedimento legislativo finora seguito per l'esame del disegno di legge, giudicato superficiale e poco ponderato, osserva che al contrario il provvedimento, presentato alla Camera dei deputati nel 2009, ove è stato approvato dopo un anno e mezzo, è ora all'attenzione del Senato che si accinge a compiere un esame altrettanto approfondito.

I video del convegno del PD di Iglesias durante il quale Francesco Sanna ha spiegato il ruolo e le proposte dell'opposizione nella nuova fase politica

Francesco Sanna ( I VIDEO), nell'incontro di Iglesias del 15 dicembre 2010, riassume i fatti politici che hanno portato alla fiducia risicata per il Governo Berlusconi, esamina i nuovi scenari politici in Italia e fornisce i dati dei conti e del debito pubblico che corre verso i 2mila miliardi di euro e frena lo sviluppo economico in Italia. Il senatore del PD esamina, poi (II VIDEO), i dati del debito pubblico italiano, le regole del nuovo patto di stabilità siglato in sede europea, che impongono all'Italia manovre correttive di 45 miliardi di euro per i prossimi 20 anni. Conti che danno la misura dell'inadeguatezza del Governo e della propaganda berlusconiana "stiamo meglio degli altri" che ha sostituito la realtà. Altri video: presentazione evento;

Francesco Sanna nel video spiega i contenuti del Ddl, di cui Ŕ primo firmatario, depositato in Senato insieme ai senatori A. Cabras e G. Scanu

Nella sala Sotacarbo di Serbariu- Carbonia- Francesco Sanna ha illustrato il disegno di legge presentato dai senatori democratici sardi, di cui è primo firmatario, sulla riduzione dei sovracosti energetici che la Sardegna patisce per la mancanza di metano. Il Ddl dei senatori sardi propone uno sconto nella bolletta energetica per tutte le aziende che si impegnino a riconvertire i loro impianti, abbandonando il petrolio ed i suoi derivati, sino a quando l’isola non sarà interconnessa all’Algeria ed al continente italiano al gasdotto GALSI ( GUARDA IL VIDEO).

L'audio dell'intervento di Francesco Sanna, all'incontro organizzato dalla scuola di formazione politica, 20.11.2010

Francesco Sanna, dinanzi ad una platea di giovani amministratori, promuove una riflessione sul dovere in capo all'uomo politico di offrire l'esempio alla comunità in termini di etica, e sulla necessità di stimolare la formazione di un etica pubblica condivisa, condizione troppo spesso assente nella realta' quotidiana (hotel Is molas, Pula-Ca- sabato,20 novembre 2010).

Gli aggiornamenti di Francesco Sanna, dalla I Commissione del senato, giovedý 28 ottobre 2010

Alla scadenza dei nuovi termini per la  presentazione degli emendamenti al Ddl 2180 Gasparri, nella Commissione Affari Costituzionali, il sen. Francesco Sanna (Pd) spiega cosa sta succedendo e quali sono i contenuti delle modifiche richieste dal PDL e da FLI.

L'intervento di Francesco Sanna nella seduta della Comm. Affari Costituzionali del 21 ottobre 2010

Il senatore democratico spiega le gravi conseguenze per la tenuta delle Istituzioni in presenza della norma che consentisse, come previsto nel lodo, al Presidente del Consiglio di poter reiterare l'uso dello scudo giudiziario, tra una legislatura e l'altra e tra una carica precedente e le successive.

L'intervento di Francesco Sanna in Commissione Affari Costituzionali nella seduta del 21 ottobre 2010

Francesco Sanna illustra il suo emendamento per modificare la norma del centrodestra che nel lodo prevede uno stop di 90 giorni alle indagini sul Presidente del Consiglio, sul quale pendesse la richiesta di rinvio a giudizio, in attesa che questi valuti di rivolgersi alle Camere per avvalersi o meno dello scudo blocca procedimento.

Francesco Sanna interviene nella seduta della Commissione Affari Costituzionali del 20 Ottobre 2010

Il senatore democratico invita il centrodestra a distinguere la posizione della Presidenza della Repubblica da quella del Presidente del Consiglio. In particolare propone che il Quirinale venga escluso dalla disciplina in discussione, sottolinenando che la procedura che prevede il ddl Gasparri, con la seduta comune delle camere addirittura con i rappresentanti delle regioni, è una palese modifica del dettato costituzionale, con messa in discussione delle prerogative di autonomia e autorevolezza della Presidenza della Repubblica.

Altro intervento nell'azione di filibustering del senatore Francesco Sanna, 14 ottobre 2010

L'intervento nella discussione sugli emendamenti ostruzionistici al lodo Alfano costituzionalizzato, presentati dal PD,  di Francesco Sanna che si esprime ancora una volta in dissenso sulla proposta del senatore Pardi, al fine di dilatare i tempi di approvazione di una legge non condivisa dall'opposizione parlamentare, ricordando che in una legge costituzionale i contenuti devono essere propri del rango che la norma ha.

L'intervento ostruzionistico di Francesco Sanna nella seduta del 14 ottobre 2010, sull'emendamento della sen. Della Monica

Francesco Sanna interviene in dissenso all'emendamento della senatrice PD Della Monica, ricordando che il rango costituzionale della legge non può essere alterato dall'introduzione di norme incoerenti. Nell'azione di Filibustering, cioè nell'ostruzionismo parlamentare di cui ci si avvale per ritardare l'iter di approvazione di norme non condivise, solitamente, dall'opposizione, il senatore del Pd invita ironicamente il relatore Vizzini a ritirare i suoi emendamenti al lodo.

L'audio dell'intervento ironico di Francesco Sanna nella seduta del 13 ottobre 2010

Francesco Sanna, nella seduta della Commissione Affari Costituzionali del senato, espone con ironia le sue perplessità rispetto all'emendamento del senatore Pancho Pardi che esclude tra i reati  che non devono essere soggetti allo scudo quelli di cui ai titoli IV ( delitti contro il senso religioso), V (delitti contro l'ordine pubblico), VI (delitti contro la fede pubblica). Il senatore sardo, nella sua condotta ostruzionistica  ricorda, ancora, la gravità dei reati- in particolare per un'alta carica dello Stato- contro l'economia pubblica, l'industria e il commercio e quelli del tit. IX ( contro la moralità pubblica e il buon costume) che non dovrebbero essere "scudabili" e annuncia il suo voto di astensione sull' emendamento del collega.

L'intervento di Francesco Sanna nella seduta del 7 ottobre 2010

Nella discussione degli emendamenti al lodo alfano costituzionalizzato Francesco Sanna interviene per denunciare l'assenza di molti commissari della maggioranza, col conseguente blocco dei lavori per mancanza del numero legale.

Resoconto sommario dell'intervento di Francesco Sanna

Prosegue l'esame, sospeso nella seduta pomeridiana del 6 ottobre.

Intervenendo sull'ordine dei lavori, il senatore SANNA (PD) rileva che sono presenti solo pochi senatori dei Gruppi di maggioranza. Trattandosi di una materia di grande rilievo critico che incide sullo status del Presidente della Repubblica e del Capo dell'Esecutivo nonché, a suo avviso, sulla forma di Governo, propone che il seguito dell'esame sia rinviato, in modo da assicurare la partecipazione al dibattito di tutte le componenti politiche.

Nella seduta del 6 ottobre 2010 Francesco Sanna evidenzia i tratti incostituzionali della proposta del Governo

Il Lodo Alfano costituzionalizzato, la nuova legge che il centrodestra intende approvare per sottrarre il Presidente del Consiglio Berlusconi ai gravi procedimenti giudiziari a cui è soggetto, secondo Francesco Sanna contiene profili di incostituzionalità già evidenziati dal precedente Lodo: Nell'Audio dell'intervento nella Commissione Affari Costituzionali il senatore del PD ne indica alcuni.

Il resoconto sommario dell'intervento di Francesco Sanna

Il senatore SANNA (PD) ricorda che gli esperti costituzionalisti cui è stato richiesto di esprimere un avviso nel corso delle audizioni svolte in relazione all'esame del disegno di legge hanno tutti sottolineato l'opportunità di non estendere la tutela ai reati extrafunzionali antecedenti all'assunzione della carica.

Nota che l'emendamento 01.100 del relatore volutamente non indica i criteri in base ai quali le Camere dovrebbero assumere la decisione circa la sospensione del processo; si sarebbe potuto prevedere il criterio del turbamento della funzione costituzionale ovvero fare riferimento ai princìpi ricavabili dall'applicazione storica dell'articolo 68 della Costituzione, quale ad esempio il fumus persecutionis. Al contrario, si preferisce affidare alle Camere un ampio spazio di discrezionalità. Ciò dà luogo, anzitutto, a un effetto politico, cioè che la maggioranza può disporre la sospensione del processo, esasperando il rischio della cosiddetta "dittatura della maggioranza".

In secondo luogo, si pone il presupposto per una giurisprudenza esterna alle Camere, perché potrebbero insorgere conflitti di attribuzioni in merito ai quali la Corte costituzionale necessariamente indicherà una serie di princìpi giurisprudenziali, che potranno incidere indirettamente anche sull'interpretazione degli articoli 90 e 96 della Costituzione.

L'intervento di Francesco Sanna nella Commissione Affari Costituzionali

L'audio dell'intervento di richiesta di convocazione del Governo, svolto in Commissione Affari Costituzionali da Francesco Sanna

L'intervento di Francesco Sanna, giovedý 16 settmbre 2010, alle giornate di mobilitazione per la difesa della Rorckwool iglesiente

Incontri per il territorio: Il futuro dell'industria in Sardegna (Audiovideo I parte, per vedere la II parte clicca sulla notizia o su segue)

I lavoratori della (ex) Rockwool sono accampati dal mese di Aprile nel piazzale antistante l'ingresso alla Miniera di Campo Pisano (IGEA),dormendo in tenda ed occupando con striscioni e bandiere il ponte sulla 130. Questi mesi sono stati difficili ed intensi, ma il silenzio e l'indifferenza hanno accompagnato fragili promesse per una possibile soluzione della vertenza. Il FESTIVAL ROCK(WOOL) nasce dal tentativo di far sentire la loro voce e nel contempo di dare speranza al territorio: uno stimolo dato da chi di speranza è costretto a vivere per non morire. La manifestazione è completamente autogestita dai lavoratori, con la collaborazione volontaria di Baccanale Concerti, Giuseppefrau Gallery e di Zorba il Gatto. il direttore artistico è Giacomo Tronci con la collaborazione di Pino Giampà.

Audio dell'intervento di Francesco Sanna nella seduta del 14 settmbre 2010

La Commissione Affari Costituzionali del Senato non ha potuto rendere il parere sul disegno di legge di assestamento del bilancio dello Stato, per la mancata partecipazione del Governo ai suoi lavori. Il bilancio di assestamento proposto dal Governo pone seri dubbi sulla sua veridicità. In esso, tra l'altro, continua a mancare interamente l'indicazione dei fondi destinati a finanziare il nuovo regime di entrate della Regione Sardegna

Francesco Sanna racconta le impressioni dopo le visite alle carceri e avanza alcune proposte per affrontare l'emergenza.

Francesco Sanna, senatore del Partito Democratico, racconta l'ispezione al carcere circondariale di Iglesias, effettuata il 13 agosto 2010 insieme al deputato Amalia Schirru, nell'ambito dell'iniziativa "Ferragosto in carcere 2010". Commenti e proposte sulla situazione carceraria italiana e la "politica criminale" del Paese.