iscriviti alla newsletter scrivi a Francesco Sanna
L'intervento di Francesco Sanna nella seduta del 7 ottobre 2010

Nella discussione degli emendamenti al lodo alfano costituzionalizzato Francesco Sanna interviene per denunciare l'assenza di molti commissari della maggioranza, col conseguente blocco dei lavori per mancanza del numero legale.

Resoconto sommario dell'intervento di Francesco Sanna

Prosegue l'esame, sospeso nella seduta pomeridiana del 6 ottobre.

Intervenendo sull'ordine dei lavori, il senatore SANNA (PD) rileva che sono presenti solo pochi senatori dei Gruppi di maggioranza. Trattandosi di una materia di grande rilievo critico che incide sullo status del Presidente della Repubblica e del Capo dell'Esecutivo nonché, a suo avviso, sulla forma di Governo, propone che il seguito dell'esame sia rinviato, in modo da assicurare la partecipazione al dibattito di tutte le componenti politiche.

Nella seduta del 6 ottobre 2010 Francesco Sanna evidenzia i tratti incostituzionali della proposta del Governo

Il Lodo Alfano costituzionalizzato, la nuova legge che il centrodestra intende approvare per sottrarre il Presidente del Consiglio Berlusconi ai gravi procedimenti giudiziari a cui è soggetto, secondo Francesco Sanna contiene profili di incostituzionalità già evidenziati dal precedente Lodo: Nell'Audio dell'intervento nella Commissione Affari Costituzionali il senatore del PD ne indica alcuni.

Il resoconto sommario dell'intervento di Francesco Sanna

Il senatore SANNA (PD) ricorda che gli esperti costituzionalisti cui è stato richiesto di esprimere un avviso nel corso delle audizioni svolte in relazione all'esame del disegno di legge hanno tutti sottolineato l'opportunità di non estendere la tutela ai reati extrafunzionali antecedenti all'assunzione della carica.

Nota che l'emendamento 01.100 del relatore volutamente non indica i criteri in base ai quali le Camere dovrebbero assumere la decisione circa la sospensione del processo; si sarebbe potuto prevedere il criterio del turbamento della funzione costituzionale ovvero fare riferimento ai princìpi ricavabili dall'applicazione storica dell'articolo 68 della Costituzione, quale ad esempio il fumus persecutionis. Al contrario, si preferisce affidare alle Camere un ampio spazio di discrezionalità. Ciò dà luogo, anzitutto, a un effetto politico, cioè che la maggioranza può disporre la sospensione del processo, esasperando il rischio della cosiddetta "dittatura della maggioranza".

In secondo luogo, si pone il presupposto per una giurisprudenza esterna alle Camere, perché potrebbero insorgere conflitti di attribuzioni in merito ai quali la Corte costituzionale necessariamente indicherà una serie di princìpi giurisprudenziali, che potranno incidere indirettamente anche sull'interpretazione degli articoli 90 e 96 della Costituzione.

L'intervento di Francesco Sanna nella Commissione Affari Costituzionali

L'audio dell'intervento di richiesta di convocazione del Governo, svolto in Commissione Affari Costituzionali da Francesco Sanna

L'intervento di Francesco Sanna, giovedì 16 settmbre 2010, alle giornate di mobilitazione per la difesa della Rorckwool iglesiente

Incontri per il territorio: Il futuro dell'industria in Sardegna (Audiovideo I parte, per vedere la II parte clicca sulla notizia o su segue)

I lavoratori della (ex) Rockwool sono accampati dal mese di Aprile nel piazzale antistante l'ingresso alla Miniera di Campo Pisano (IGEA),dormendo in tenda ed occupando con striscioni e bandiere il ponte sulla 130. Questi mesi sono stati difficili ed intensi, ma il silenzio e l'indifferenza hanno accompagnato fragili promesse per una possibile soluzione della vertenza. Il FESTIVAL ROCK(WOOL) nasce dal tentativo di far sentire la loro voce e nel contempo di dare speranza al territorio: uno stimolo dato da chi di speranza è costretto a vivere per non morire. La manifestazione è completamente autogestita dai lavoratori, con la collaborazione volontaria di Baccanale Concerti, Giuseppefrau Gallery e di Zorba il Gatto. il direttore artistico è Giacomo Tronci con la collaborazione di Pino Giampà.

Audio dell'intervento di Francesco Sanna nella seduta del 14 settmbre 2010

La Commissione Affari Costituzionali del Senato non ha potuto rendere il parere sul disegno di legge di assestamento del bilancio dello Stato, per la mancata partecipazione del Governo ai suoi lavori. Il bilancio di assestamento proposto dal Governo pone seri dubbi sulla sua veridicità. In esso, tra l'altro, continua a mancare interamente l'indicazione dei fondi destinati a finanziare il nuovo regime di entrate della Regione Sardegna

Francesco Sanna racconta le impressioni dopo le visite alle carceri e avanza alcune proposte per affrontare l'emergenza.

Francesco Sanna, senatore del Partito Democratico, racconta l'ispezione al carcere circondariale di Iglesias, effettuata il 13 agosto 2010 insieme al deputato Amalia Schirru, nell'ambito dell'iniziativa "Ferragosto in carcere 2010". Commenti e proposte sulla situazione carceraria italiana e la "politica criminale" del Paese.

La riflessione sul punto cardine dell'allenza tra Berlusconi e Bossi

Francesco Sanna fa il punto sul federalismo, la promessa di grande riforma per la quale la Lega tiene in piedi il Governo Berlusconi. Il senatore del Pd ne analizza i contenuti, parla dei rischi che contiene in particolare per gli enti locali e le regioni che si trovano nelle aree in ritardo di sviluppo. Infine sostiene che, allo stato, la riforma è inapplicabile, un grande bluff, e che non appena Bossi si renderà conto dell'inganno manderà a casa il governo.

Francesco Sanna illustra le proposte parlamentari del Pd per affrontare la crisi economica in atto nel territorio

Il senatore del PD, nella I parte dell'intervento, esprime la sua opinione sulle azioni da compiere per uscire dalla crisi e tenere insieme le istituzioni del territorio. Condivide l'idea di un luogo unitario per la gestione della vertenza. crede nella necessità dell'attuazione dei grandi progetti dell'area ancora fermi. Illustra i contenuti degli emendamenti Pd per migliorare il decreto energia in discussione in senato.Carbonia, Sala del Consiglio comunale, venerdì 23 luglio 2010.

La II parte dell'intervento di Francesco Sanna nell'incontro del 23 luglio 2010 a Carbonia

Il senatore del PD Francesco Sanna, durante l'incontro convocato a Carbonia da Cgil, Cisl e Uil, spiega il percorso in atto nelle aule parlamentari rispetto al tema dell'energia e delle vertenze industriali sarde, richiamando tutti a un'attenta valutazione su quanti si adoperano per individuare possibili soluzioni ai grandi nodi che hanno portato alla crisi industriale  del territorio rispetto, invece, ai guastatori. Il senatore democratico, che stigmatizza l'assenza all'incontro dei rappresentanti della Regione e in particolare della maggioranza di  centrodestra, propone un tavolo istituzionale permanente bipartisan che segua passo passo gli sviluppi della vertenza.

Francesco Sanna, nella seduta dell'8 luglio 2010, illustra l'emendamento all'art.45 della manovra finanziaria di Tremonti

Francesco Sanna durante la discussione in Commissione Bilancio, al Senato, nella conversione in legge del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, recante misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica (2228), presenta gli emendamenti all'art. 45 per cercare di scongiurare il taglio indiscriminato alle agevolazioni per lo sviluppo delle fonti rinnovabili.

Francesco Sanna illustra gli emendamenti PD di modifica al Lodo

Nella seduta del 7 luglio 2010 Francesco Sanna prosegue l'illustrazione degli emendamenti presentati dal Gruppo del Partito Democratico per crontrastare i contenuti del provvedimento legislativo voluto dal centrodestra per salvare dai processi che lo riguardano il capo del Governo.  In particolare Francesco Sanna si sofferma a precisare il concetto di "rinunciabilità"  della carica istituzionale che non intendesse usufruire dello scudo giudiziario garantito dal Lodo.

Il senatore del PD illustra le modifiche chieste dal Gruppo PD con gli emendamenti depositati

Francesco Sanna espone i contenuti dell'emendamento 1.11 e spiega i motivi dell'opposizione del PD al provvedimento, giudicato di dubbia costituzionalità, che configura uno scudo giudiziario per le alte cariche dello Stato ma che in realtà è funzionale agli interessi del solo Presidente del Consiglio Berlusconi.

Francesco Sanna nei due video spiega i contenuti dell'ulteriore norma ad personam che Berlusconi vuole far approvare dalle Camere

Il senatore PD, in questo primo VIDEO, illustra criticamente i contenuti del cosiddetto "Lodo Alfano costituzionalizzato".

Nel secondo VIDEO, illustra la posizione dei democratici sul cosiddetto "Lodo Alfano costituzionalizzato" e le proposte di modifica del disegno di legge che da martedì 7 luglio 2010 è al voto della Commissione Affari Costituzionali del Senato.

L'audio dell'intervento di Francesco Sanna nella seduta del 30 giugno 2010

H.12. Iniziata l'illustrazione degli emendamenti. Presenti solo quattro senatori del centrodestra. Per il PD parlano i senatori Ceccanti, Della Monica e Sanna. Sostengo la tesi del non passaggio agli articoli e fermare l'iter del disegno di legge) e della esigenza di fissare nella legge costituzionale il criterio che le Camere devono utilizzare per concedere o no la sospensione. Dico anche che occorre attribuire l'onere della richiesta di sospensione al governante imputato.

L'audio dell'intervento di Francesco Sanna nella seduta del 30 giugno 2010

Alle 9 in Commissione Giustizia, che deve esprimere il parere sul Lodo Alfano costituzionalizzato. Intervengo contro i contenuti della legge. Nel dibattito emerge che la stessa maggioranza di centrodestra non capisce se chi propone la legge vuole la sospensione dei processi o addirittura bloccare tutto alla richiesta di rinvio a giudizio. Ora in Commissione Affari Costituzionali, presentazione degli emendamenti.

L'audio dell'intervento di Francesco Sanna nella seduta del 23 giugno 2010

Nel silenzio dei media, solo pochi giornali ne scrivono,il centrodestra porta avanti la costituzionalizzazione del lodo Alfano (Ddl 2180) perchè, forse, ha capito che l'attuale legge sul legittimo impedimento non reggerà alla valutazione che ne farà la Corte Costituzionale. Nei giorni scorsi nella Commissione Affari Costituzionali sono intervenuto (Audio) per evidenziare le obiezioni al testo. Il centrodestra vuole accelerare e approvare la legge al senato entro la pausa estiva. Il Pd è pronto a una dura opposizione e ha già predisposto numerosi emendamenti ( si tratta di un'auto registrazione "live" nei primi venti secondi si distinguono, infatti, i classici rumori di sottofondo).

Francesco Sanna spiega i contenuti di un emendamento per salvare le ZFU presentato in Commissione Affari Costituzionali

Ho  letto durante il mio intervento in Commissione Affari Costituzionali del Senato, dove discutiamo la manovra economica del Governo, un messaggio di due giovani artigiane che hanno avviato un'attività  sperando di usufruire delle agevolazioni ZFU. Ho presentato un emendamento che mantiene i soldi ma soprattutto le procedure di fiscalità di vantaggio che verrebbero invece travolte dall'articolo 43, comma 2 lettera b della manovra economica, per le quali oggi INPS e INAIL non dovrebbero chiedere niente agli imprenditori. Nei prossimi giorni potete tenervi informati seguendo la vicenda sul mio sito ( video).

Francesco Sanna spiega quali danni causerà, agli incentivi per le rinnovabili, la norma contenuta nel decreto governativo

Si rischia di semidistruggere uno dei pilastri delle politiche italiane a favore delle fonti energetiche rinnovabili. Dalla riforma Bersani del 1999 le industrie che producono energia da fonti tradizionali (petrolio, gas, carbone) sono obbligate a produrre elettricità anche con fonti rinnovabili, oppure a farla produrre anche ad altri soggetti, dai quali acquisteranno, per assolvere il loro obbligo, i certificati verdi che documentano quella produzione (guarda  VIDEO) 6 giugno 2010.

Francesco Sanna spiega perchè ha accettato la proposta di candidatura alle provinciali a sostegno del candidato presidente del centrosinistra
Tore Cherchi mi ha chiesto: aiutami a rilanciare l’Iglesiente ed il Sulcis. Creiamo un ponte stabile tra la provincia di domani e le politiche nazionali che interessano questo pezzo d’Italia. Iglesias - Roma, andata e ritorno.Ho accettato la sua proposta. Per questo sono candidato per il Partito Democratico nel collegio del Centro Storico di Iglesias. Dove sono nato e dove torno ogni settimana, alla fine del lavoro in Senato. Ho messo solo la condizione che se sarò eletto consigliere lo farò senza costi per la collettività ( guarda il VIDEO).
Il segretario nazionale del PD ha incontrato i lavoratori e i democratici del Sulcis-Iglesiente

Pierluigi Bersani nella due giorni sarda dedicata ai problemi del lavoro, venerdì 7 maggio 2010, si è soffermato sulla Vertenza Sulcis. Ha incontrato i lavoratori Rockwool, la company danese che ha chiuso lo stabilimento di Iglesias da circa un anno, nel presidio di Campo Pisano e poi ha parlato agli operai nello stabilimento Eurallumina di Portovesme, chiuso dalla Rusal da oltre due anni. Vi proponiamo alcuni video degli incontri: 1 FSanna Rockwool, 2 operaio Rockwool, 3 PGBersani Eurallumina, 4 PGBersani Eurallumina per Tore Cherchi.