iscriviti alla newsletter scrivi a Francesco Sanna
I video del convegno del PD di Iglesias durante il quale Francesco Sanna ha spiegato il ruolo e le proposte dell'opposizione nella nuova fase politica

Francesco Sanna ( I VIDEO), nell'incontro di Iglesias del 15 dicembre 2010, riassume i fatti politici che hanno portato alla fiducia risicata per il Governo Berlusconi, esamina i nuovi scenari politici in Italia e fornisce i dati dei conti e del debito pubblico che corre verso i 2mila miliardi di euro e frena lo sviluppo economico in Italia. Il senatore del PD esamina, poi (II VIDEO), i dati del debito pubblico italiano, le regole del nuovo patto di stabilità siglato in sede europea, che impongono all'Italia manovre correttive di 45 miliardi di euro per i prossimi 20 anni. Conti che danno la misura dell'inadeguatezza del Governo e della propaganda berlusconiana "stiamo meglio degli altri" che ha sostituito la realtà. Altri video: presentazione evento;

Francesco Sanna nel video spiega i contenuti del Ddl, di cui Ŕ primo firmatario, depositato in Senato insieme ai senatori A. Cabras e G. Scanu

Nella sala Sotacarbo di Serbariu- Carbonia- Francesco Sanna ha illustrato il disegno di legge presentato dai senatori democratici sardi, di cui è primo firmatario, sulla riduzione dei sovracosti energetici che la Sardegna patisce per la mancanza di metano. Il Ddl dei senatori sardi propone uno sconto nella bolletta energetica per tutte le aziende che si impegnino a riconvertire i loro impianti, abbandonando il petrolio ed i suoi derivati, sino a quando l’isola non sarà interconnessa all’Algeria ed al continente italiano al gasdotto GALSI ( GUARDA IL VIDEO).

L'audio dell'intervento di Francesco Sanna, all'incontro organizzato dalla scuola di formazione politica, 20.11.2010

Francesco Sanna, dinanzi ad una platea di giovani amministratori, promuove una riflessione sul dovere in capo all'uomo politico di offrire l'esempio alla comunità in termini di etica, e sulla necessità di stimolare la formazione di un etica pubblica condivisa, condizione troppo spesso assente nella realta' quotidiana (hotel Is molas, Pula-Ca- sabato,20 novembre 2010).

Gli aggiornamenti di Francesco Sanna, dalla I Commissione del senato, giovedý 28 ottobre 2010

Alla scadenza dei nuovi termini per la  presentazione degli emendamenti al Ddl 2180 Gasparri, nella Commissione Affari Costituzionali, il sen. Francesco Sanna (Pd) spiega cosa sta succedendo e quali sono i contenuti delle modifiche richieste dal PDL e da FLI.

L'intervento di Francesco Sanna nella seduta della Comm. Affari Costituzionali del 21 ottobre 2010

Il senatore democratico spiega le gravi conseguenze per la tenuta delle Istituzioni in presenza della norma che consentisse, come previsto nel lodo, al Presidente del Consiglio di poter reiterare l'uso dello scudo giudiziario, tra una legislatura e l'altra e tra una carica precedente e le successive.

L'intervento di Francesco Sanna in Commissione Affari Costituzionali nella seduta del 21 ottobre 2010

Francesco Sanna illustra il suo emendamento per modificare la norma del centrodestra che nel lodo prevede uno stop di 90 giorni alle indagini sul Presidente del Consiglio, sul quale pendesse la richiesta di rinvio a giudizio, in attesa che questi valuti di rivolgersi alle Camere per avvalersi o meno dello scudo blocca procedimento.

Francesco Sanna interviene nella seduta della Commissione Affari Costituzionali del 20 Ottobre 2010

Il senatore democratico invita il centrodestra a distinguere la posizione della Presidenza della Repubblica da quella del Presidente del Consiglio. In particolare propone che il Quirinale venga escluso dalla disciplina in discussione, sottolinenando che la procedura che prevede il ddl Gasparri, con la seduta comune delle camere addirittura con i rappresentanti delle regioni, è una palese modifica del dettato costituzionale, con messa in discussione delle prerogative di autonomia e autorevolezza della Presidenza della Repubblica.

Altro intervento nell'azione di filibustering del senatore Francesco Sanna, 14 ottobre 2010

L'intervento nella discussione sugli emendamenti ostruzionistici al lodo Alfano costituzionalizzato, presentati dal PD,  di Francesco Sanna che si esprime ancora una volta in dissenso sulla proposta del senatore Pardi, al fine di dilatare i tempi di approvazione di una legge non condivisa dall'opposizione parlamentare, ricordando che in una legge costituzionale i contenuti devono essere propri del rango che la norma ha.

L'intervento ostruzionistico di Francesco Sanna nella seduta del 14 ottobre 2010, sull'emendamento della sen. Della Monica

Francesco Sanna interviene in dissenso all'emendamento della senatrice PD Della Monica, ricordando che il rango costituzionale della legge non può essere alterato dall'introduzione di norme incoerenti. Nell'azione di Filibustering, cioè nell'ostruzionismo parlamentare di cui ci si avvale per ritardare l'iter di approvazione di norme non condivise, solitamente, dall'opposizione, il senatore del Pd invita ironicamente il relatore Vizzini a ritirare i suoi emendamenti al lodo.

L'audio dell'intervento ironico di Francesco Sanna nella seduta del 13 ottobre 2010

Francesco Sanna, nella seduta della Commissione Affari Costituzionali del senato, espone con ironia le sue perplessità rispetto all'emendamento del senatore Pancho Pardi che esclude tra i reati  che non devono essere soggetti allo scudo quelli di cui ai titoli IV ( delitti contro il senso religioso), V (delitti contro l'ordine pubblico), VI (delitti contro la fede pubblica). Il senatore sardo, nella sua condotta ostruzionistica  ricorda, ancora, la gravità dei reati- in particolare per un'alta carica dello Stato- contro l'economia pubblica, l'industria e il commercio e quelli del tit. IX ( contro la moralità pubblica e il buon costume) che non dovrebbero essere "scudabili" e annuncia il suo voto di astensione sull' emendamento del collega.