iscriviti alla newsletter scrivi a Francesco Sanna
L'intervento di Francesco Sanna nella seduta del 7 ottobre 2010

Nella discussione degli emendamenti al lodo alfano costituzionalizzato Francesco Sanna interviene per denunciare l'assenza di molti commissari della maggioranza, col conseguente blocco dei lavori per mancanza del numero legale.

Resoconto sommario dell'intervento di Francesco Sanna

Prosegue l'esame, sospeso nella seduta pomeridiana del 6 ottobre.

Intervenendo sull'ordine dei lavori, il senatore SANNA (PD) rileva che sono presenti solo pochi senatori dei Gruppi di maggioranza. Trattandosi di una materia di grande rilievo critico che incide sullo status del Presidente della Repubblica e del Capo dell'Esecutivo nonché, a suo avviso, sulla forma di Governo, propone che il seguito dell'esame sia rinviato, in modo da assicurare la partecipazione al dibattito di tutte le componenti politiche.

Nella seduta del 6 ottobre 2010 Francesco Sanna evidenzia i tratti incostituzionali della proposta del Governo

Il Lodo Alfano costituzionalizzato, la nuova legge che il centrodestra intende approvare per sottrarre il Presidente del Consiglio Berlusconi ai gravi procedimenti giudiziari a cui è soggetto, secondo Francesco Sanna contiene profili di incostituzionalità già evidenziati dal precedente Lodo: Nell'Audio dell'intervento nella Commissione Affari Costituzionali il senatore del PD ne indica alcuni.

Il resoconto sommario dell'intervento di Francesco Sanna

Il senatore SANNA (PD) ricorda che gli esperti costituzionalisti cui è stato richiesto di esprimere un avviso nel corso delle audizioni svolte in relazione all'esame del disegno di legge hanno tutti sottolineato l'opportunità di non estendere la tutela ai reati extrafunzionali antecedenti all'assunzione della carica.

Nota che l'emendamento 01.100 del relatore volutamente non indica i criteri in base ai quali le Camere dovrebbero assumere la decisione circa la sospensione del processo; si sarebbe potuto prevedere il criterio del turbamento della funzione costituzionale ovvero fare riferimento ai princìpi ricavabili dall'applicazione storica dell'articolo 68 della Costituzione, quale ad esempio il fumus persecutionis. Al contrario, si preferisce affidare alle Camere un ampio spazio di discrezionalità. Ciò dà luogo, anzitutto, a un effetto politico, cioè che la maggioranza può disporre la sospensione del processo, esasperando il rischio della cosiddetta "dittatura della maggioranza".

In secondo luogo, si pone il presupposto per una giurisprudenza esterna alle Camere, perché potrebbero insorgere conflitti di attribuzioni in merito ai quali la Corte costituzionale necessariamente indicherà una serie di princìpi giurisprudenziali, che potranno incidere indirettamente anche sull'interpretazione degli articoli 90 e 96 della Costituzione.

L'intervento di Francesco Sanna nella Commissione Affari Costituzionali

L'audio dell'intervento di richiesta di convocazione del Governo, svolto in Commissione Affari Costituzionali da Francesco Sanna

L'intervento di Francesco Sanna, giovedì 16 settmbre 2010, alle giornate di mobilitazione per la difesa della Rorckwool iglesiente

Incontri per il territorio: Il futuro dell'industria in Sardegna (Audiovideo I parte, per vedere la II parte clicca sulla notizia o su segue)

I lavoratori della (ex) Rockwool sono accampati dal mese di Aprile nel piazzale antistante l'ingresso alla Miniera di Campo Pisano (IGEA),dormendo in tenda ed occupando con striscioni e bandiere il ponte sulla 130. Questi mesi sono stati difficili ed intensi, ma il silenzio e l'indifferenza hanno accompagnato fragili promesse per una possibile soluzione della vertenza. Il FESTIVAL ROCK(WOOL) nasce dal tentativo di far sentire la loro voce e nel contempo di dare speranza al territorio: uno stimolo dato da chi di speranza è costretto a vivere per non morire. La manifestazione è completamente autogestita dai lavoratori, con la collaborazione volontaria di Baccanale Concerti, Giuseppefrau Gallery e di Zorba il Gatto. il direttore artistico è Giacomo Tronci con la collaborazione di Pino Giampà.

Audio dell'intervento di Francesco Sanna nella seduta del 14 settmbre 2010

La Commissione Affari Costituzionali del Senato non ha potuto rendere il parere sul disegno di legge di assestamento del bilancio dello Stato, per la mancata partecipazione del Governo ai suoi lavori. Il bilancio di assestamento proposto dal Governo pone seri dubbi sulla sua veridicità. In esso, tra l'altro, continua a mancare interamente l'indicazione dei fondi destinati a finanziare il nuovo regime di entrate della Regione Sardegna

Francesco Sanna racconta le impressioni dopo le visite alle carceri e avanza alcune proposte per affrontare l'emergenza.

Francesco Sanna, senatore del Partito Democratico, racconta l'ispezione al carcere circondariale di Iglesias, effettuata il 13 agosto 2010 insieme al deputato Amalia Schirru, nell'ambito dell'iniziativa "Ferragosto in carcere 2010". Commenti e proposte sulla situazione carceraria italiana e la "politica criminale" del Paese.

La riflessione sul punto cardine dell'allenza tra Berlusconi e Bossi

Francesco Sanna fa il punto sul federalismo, la promessa di grande riforma per la quale la Lega tiene in piedi il Governo Berlusconi. Il senatore del Pd ne analizza i contenuti, parla dei rischi che contiene in particolare per gli enti locali e le regioni che si trovano nelle aree in ritardo di sviluppo. Infine sostiene che, allo stato, la riforma è inapplicabile, un grande bluff, e che non appena Bossi si renderà conto dell'inganno manderà a casa il governo.

Francesco Sanna illustra le proposte parlamentari del Pd per affrontare la crisi economica in atto nel territorio

Il senatore del PD, nella I parte dell'intervento, esprime la sua opinione sulle azioni da compiere per uscire dalla crisi e tenere insieme le istituzioni del territorio. Condivide l'idea di un luogo unitario per la gestione della vertenza. crede nella necessità dell'attuazione dei grandi progetti dell'area ancora fermi. Illustra i contenuti degli emendamenti Pd per migliorare il decreto energia in discussione in senato.Carbonia, Sala del Consiglio comunale, venerdì 23 luglio 2010.

La II parte dell'intervento di Francesco Sanna nell'incontro del 23 luglio 2010 a Carbonia

Il senatore del PD Francesco Sanna, durante l'incontro convocato a Carbonia da Cgil, Cisl e Uil, spiega il percorso in atto nelle aule parlamentari rispetto al tema dell'energia e delle vertenze industriali sarde, richiamando tutti a un'attenta valutazione su quanti si adoperano per individuare possibili soluzioni ai grandi nodi che hanno portato alla crisi industriale  del territorio rispetto, invece, ai guastatori. Il senatore democratico, che stigmatizza l'assenza all'incontro dei rappresentanti della Regione e in particolare della maggioranza di  centrodestra, propone un tavolo istituzionale permanente bipartisan che segua passo passo gli sviluppi della vertenza.

Francesco Sanna, nella seduta dell'8 luglio 2010, illustra l'emendamento all'art.45 della manovra finanziaria di Tremonti

Francesco Sanna durante la discussione in Commissione Bilancio, al Senato, nella conversione in legge del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, recante misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica (2228), presenta gli emendamenti all'art. 45 per cercare di scongiurare il taglio indiscriminato alle agevolazioni per lo sviluppo delle fonti rinnovabili.