iscriviti alla newsletter scrivi a Francesco Sanna
La lista completa dei 1.215 interventi di edilizia scolastica finanziati dalla Bei
Sorpresa: la lista finale dei progetti finanziati non esaurisce il plafond messo a disposizione dalla Bei. I soldi non utilizzati slittano al 2016

Arriva la lista definitiva dei progetti di edilizia scolastica finanziata con i mutui Bei. L'elenco sarà pubblicato in questi giorni dal Miur, anticipando l'uscita in Gazzetta della lista approvata con il decreto interministeriale Istruzione-Economia-Infrastrutture che il ministro Stefania Giannini ha già siglato e trasmesso al collega dell'Economia per il successivo giro di firme .

La lista riserva una grande sorpresa: i 905 milioni messi a disposizione dalla Bei è largamente sovradimensionata rispetto alla domanda effettiva. Detto in altri termini: i progetti effettivamente finanziabili hanno espresso un fabbisogno che sfiora i 740 milioni di euro (esattamente 739.272.551 euro), ben al di sotto dei 905 milioni contrattati dal governo con la Bei. Avanzano 165,7 milioni di euro.

Naturalmente questi soldi non andranno sprecati, perché il loro utilizzo avverrà sull'annualità 2016 del piano triennale 2015-2017. Il dato però suggerisce come - ancora un volta - alla fine dei giochi il problema vero non sono i soldi ma le condizioni per poterli spendere, in questo caso i progetti.

A livello regionale, le aree ove le risorse sono state maggiormente superiori ai progetti finanziabili sono il Lazio (che ha lasciato inutilizzati oltre 39 milioni di euro su 73,2 milioni) e la Calabria (dove sono avanzati oltre 28 milioni su quasi 43 milioni assegnati). Ma ampie quote di fondi avanzati si sono registrate in Basilicata (che non ha potuto spendere 6,9 milioni sui 14,6 assegnati), Marche (dove avanzano 11,2 milioni su 29,3), Puglia (che lascia sul piatto 18,6 milioni su 62,3), Umbria (dove slittano al 2016 quasi 11,5 milioni di euro su 19,2).

Infine c'è la Sardegna che utilizzerà quest'anno solo 9,2 milioni circa sui 32,2 assegnati. In quest'ultimo caso - però - si tratta di una scelta consapevole perché, diversamente dalle altre regioni, la Sardegna ha scelto di investire tutto nei nuovi progetti, finanziando i concorsi di progettazione di quasi un centinaio di scuole, da realizzare nei prossimi anni in base a un ambizioso piano di rinnovamento strutturale varato dal presidente Pigliaru .

Gli investimenti in edilizia scolastica, per Regione

La scheda SARDEGNA

Tratta da: Il Sole 24 ore Edilizia e Territorio, del 28 luglio 2015 ( Leggi tutta la notizia)

invia un commento | vai all'archivio »