iscriviti alla newsletter scrivi a Francesco Sanna
Primi voti in Commissione alla Camera.

Sul conflitto di interessi è stata raggiunta un’ “intesa forte” su alcuni punti fermi. Lo dice il relatore Francesco Sanna (Pd). I punti dell’intesa, riferisce Sanna, riguardano: “la valutazione preventiva del conflitto; la sua natura esclusivamente economica (abbiamo escluso i conflitti non patrimoniali perché non definibili in una norma che, nel caso, darebbe luogo a continue incertezze nella rappresentanza politica); non abbiamo voluto istituire una nuova autorità, visto che ce ne sono già molte, dunque le competenze restano all’Antitrust, come già prevede l’attuale legge.

Da giovedì primi voti in commissione alla Camera, 280 emendamenti (Aska news 9 febbraio 2013).

Il Partito democratico vuole mantenere l'impostazione di fondo del testo che mira ad una valutazione preventiva del conflitto d'interesse, mentre Forza Italia predilige una valutazione post; sul contratto fiduciario per il mandato politico Sinistra Italia chiede più rigore, mentre i deputati 5 Stelle vorrebbero introdurre sanzioni più dure e un maggior numero di specie che configurano un conflitto d'interesse non economico.

La soddisfazione di Francesco Sanna, relatore della nuova legge sui conflitti di interessi

In sostanza, noi abbiamo voluto il superamento della legge Frattini e abbiamo introdotto criteri preventivi di valutazione del conflitto di interesse per tutte le cariche di governo, per i commissari di governo, i membri dei Consigli e degli esecutivi regionali e per i parlamentari.

Interventi nell'Aula della Camera sulla Riforma dello Statuto del Friuli-Venezia-Giulia ( 27 gennaio e 2 febbr. 2016)

A livello nazionale, stiamo dicendo che questa operazione la vogliamo fare, facendo ripartire i poteri delle autonomie locali, secondo il principio di sussidiarietà dal basso, e quindi reinvestendo sui comuni e reinvestendo sulla regione; tutto quello che c’è tra i comuni e la regione va redistribuito secondo un'accurata applicazione del principio, non solo di sussidiarietà, ma anche di adeguatezza. ( VIDEO dell'intervento).

La soddisfazione di Francesco Sanna Presidente della Commissione Partitetica Stato Regione

Un accordo che farà crescere la Sardegna. Il deputato PD Francesco Sanna, Presidente della Commissione Paritetica per l'attuazione dello Statuto Speciale, interviene sulla conclusione della Vertenza Entrate ( leggi i due articoli e guarda il VIDEO).