iscriviti alla newsletter scrivi a Francesco Sanna
Francesco Sanna pubblica i documenti su cui lavorano i parlamentari

Rispetto alla proposta iniziale formulata dal Governo il testo ha subito significative modifiche nel lavoro in Commissione e nell'Aula della Camera. Il Parlamento ha risposto così a molte delle preoccupazioni e delle sollecitazioni giunte dal mondo della scuola, culminate nello sciopero del 5 maggio scorso, che aveva segnalato alcune criticità del Ddl.

Approvata la legge che punisce i reati ambientali, difende la natura e combatte illegalitÓ ed ecomafie.

Con l'approvazione della nuova legge sono stati introdotti i reati di: disastro ambientale; inquinamento ambientale; impedimento al controllo ambientale; traffico e abbandono di materiali ad alta radioattività ( sotto sono allegate le schede esemplificative della Legge, a cura del centro studi e del Gruppo PD della Camera).

Il testo del Governo, con le numerose modifiche apportate dalla Commissione Cultura, Ŕ in Aula alla Camera

La proposta di Riforma della scuola denominata < La buona scuola> è approdata nell'Aula della Camera per la sua prima lettura. Il testo originario ha subito numerose modifiche nell'esame della Commissione. Il Governo, per dichiarazione del Presidente del Consiglio, si è dichiarato aperto alle modifiche che il Parlamento vorrà apportare, rimettendosi al lavoro delle Aule parlamentari escludendo il ricorso al voto di fiducia.

L'intervento di Francesco Sanna nell'Aula della Camera, lunedý 27 aprile 2015

Questa iniziativa non riguarda solamente il Governo e la sua maggioranza, ma riguarda – hanno ragione i colleghi che lo hanno sostenuto – la responsabilità delle singole forze politiche e dei singoli parlamentari. Per quanto mi riguarda, mi sento vincolato non solamente per la storia del passato dei partiti che hanno dato origine al Partito democratico, che possono ritrovare nella proposta che noi oggi siamo chiamati ad approvare tante delle idee che hanno costruito l'ossatura programmatica proposta ai cittadini per la riforma dello Stato, la riforma della rappresentanza popolare per la migliore qualità della democrazia ( VIDEO dell'intervento)

L'Intervento di Francesco Sanna al convegno dell'Associazione Ex parlamentari, Cagliari, sede Fondazione Banco di Sardegna, 18 aprile 2015.

Questo è il contesto in cui operiamo. Potrei dire che siamo di fronte a quello che veniva definito 25\30 anni fa il paradosso di Zagrebelsky: " Vogliamo le riforme perché non si riesce più a decidere ma la riforma della Costituzione è essa stessa la massima decisione ipotizzabile, e quanto maggiore si manifesta la disgregazione tanto maggiore è la necessità della riforma, ma tanto più questa è necessaria tanto più è difficile".