iscriviti alla newsletter scrivi a Francesco Sanna
L'intervista di Francesco Sanna su Sardinia Post. 10 dicembre 2012

Se salterà, a causa della crisi del governo Monti, il 'decreto Sviluppo', la Sardegna si troverà a vivere una situazione tragica. A rischio le principali vertenze industriali, da Alcoa alla Carbosulcis. 

Soddisfazione di Francesco Sanna per il provvediemnto varato dal Senato. 6 dicembre 2012

In Sardegna, rispetto al passato, oltre Cagliari, Quartu Sant’Elena ed Iglesias, città già individuate dal CIPE nel 2009, potranno attivare la zona franca urbana anche Sassari, Alghero, Olbia, Oristano, Selargius, Carbonia.

Soddisfazione di Francesco Sanna per il voto della Commissione Finanze di Palazzo Madama

Sono molto soddisfatto di questo risultato – ottenuto in un momento particolarmente difficile per le finanze dello Stato. Penso che queste ulteriori risorse diano notevoli polmoni finanziari al Piano Sulcis. Ora non dobbiamo attendere un giorno di più perché emergano e si raffinino le idee ed i progetti imprenditoriali capaci di trasformare la crisi del modello economico del Sulcis in una opportunità di diversificazione del nostro modello di sviluppo. Cerchiamo capitali coraggiosi e invitiamoli a cimentarsi nel Sulcis Iglesiente.

Il senatore democratico chiede al PDL di rivedere il pronunciamento contrario espresso in Commissione

La proposta, contenuta in una nuova stesura dell’articolo 34 del decreto, prevede che le somme restituite dalle imprese per effetto delle decisioni comunitarie non tornino alla Cassa Conguagli del settore elettrico, ma vengano reimmesse nel bilancio dello Stato e messe a disposizione del Governo per le politiche di sviluppo locali, come quelle indicate dal Piano Sulcis

Francesco Sanna espone i contenuti dell'incontro col sottosegretario del ministero dell'Ambiente

Dall’incontro con il sottosegretario mi sembra di trovare disponibilità a rendere più compatto ed efficiente l’organo di gestione collegiale del Parco di quello immaginato sino ad ora. La voce dei Comuni nel governo dell’ente deve essere forte, ma non rinuncerei alla presenza dello Stato, vedo altrimenti il rischio di trasformare il Geominerario da Parco Nazionale a parco regionale.

La proposta presentata da Francesco Sanna è stata respinta con i voti del centrodestra e dalle incertezze del'IDV

Chi ha responsabilità nelle istituzioni e vuole restituire loro credibilità, alcune scelte  deve farle oggi, non può rimandarle. Stupisce allora che una proposta sensata e nemmeno rivoluzionaria, come quella di trasformare i vitalizi dei consiglieri regionali in pensioni assoggettate al metodo contributivo dal 1° gennaio 2013- per i senatori e i deputati si applica dal 1 gennaio 2012-  abbia avuto solo il consenso dei senatori democratici.

Francesco Sanna chiede se il Presidente della Regione sarda ha avanzato richiesta per avere la competenza sulle bonifiche (13.11.12)

si chiede di sapere:

se il Presidente pro tempore della Regione Sardegna/commissario delegato di Protezione Civile, entro il termine assegnatogli del 30 settembre 2012 ovvero successivamente, abbia formulato una proposta di piano di rientro nell’ordinaria gestione degli interventi finalizzati a rimuovere i danni all’ambiente provocati dalle attività minerarie nel Sulcis Iglesiente Guspinese; se tale proposta - nel caso sia stata formulata - individui nella Regione Autonoma della Sardegna l’amministrazione competente a coordinare in via ordinaria le attività e gli interventi che conseguono alla gestione emergenziale e se proponga deroghe alle norme in materia di affidamento di lavori pubblici e di acquisizione di beni e servizi.

L'audio dell'intervento di Francesco Sanna nella discussione sulle modifiche costituzionali del Titolo V, 30.10.2012

Nel suo intervento il senatore democratico ha chisto che non si tocchi l’articolo 116 della Costituzione – che riconosce " le forme e condizioni particolari di autonomia " delle regioni speciali, " che esse debbano contribuire agli obiettivi finanziari che derivano dall’appartenenza dell’Italia all’Unione Europea non ha bisogno di specificazioni in Costituzione". L’ultima e cruciale proposta di Francesco Sanna afferma che " Tutte le modifiche che si prevedono non devono diminuire la potestà legislativa delle regioni speciali, rispetto a quanto hanno acquisito per il riflesso positivo dell’aumento di poteri delle regioni ordinarie determinate dall’attuale testo della Costituzione.”

Interrogazione del Senatore democratico Francesco Sanna

 

La maggior parte degli interventi di risanamento programmati dal CIPE nell’ambito del Piano Sulcis, di cui discuteremo domani a Carbonia con il Governo, sono realizzabili proprio perché si è accelerato con le autorizzazioni. E poiché è difficile immaginare uno sviluppo del Sulcis Iglesiente senza utilizzare, a scopi turistici e produttivi, le aree dove si è svolta l’attività mineraria, e queste non possono essere bonificate senza autorizzazioni, è fondamentale mantenere in Sardegna i poteri e le competenze per gestire i procedimenti autorizzativi.

Francesco Sanna spiega i contenuti delle proposte e delle iniziative legislative dei democratici

 "L’incontro tra Governo, sindacato e autonomie territoriali il 13 novembre a Carbonia, per il Partito Democratico deve essere ad altissimo tasso di concretezza. Oltre al monitoraggio stretto delle vertenze in corso (ALCOA ed Eurallumina davanti a tutte, ed il bando di gara per il progetto carbone pulito a seguire), si deve cogliere questa occasione per capire con precisione come far funzionare il Piano Sulcis e come dotarlo di idee e risorse ( VIDEO presentazione emendamenti, Iglesias venerdì 9 novembre 2012)