iscriviti alla newsletter scrivi a Francesco Sanna
Francesco Sanna ha depositato l'atto di sindacato ispettivo al ministro dell'Ambiente, venerdì 6 aprile 2012

la legge Finanziaria dello Stato per l’anno 2007 attribuisce inequivocabilmente alla Regione le competenze sulla continuità territoriale ed il cabotaggio marittimo tra la Sardegna e le sue isole;
la città di Porto Torres è da anni collegata all’isola dell’Asinara da navi traghetto che rendono il servizio di trasporto pubblico di persone e merci; tale collegamento è stato sospeso il 31 marzo 2012 in quanto la Regione Sardegna non ha bandito procedure di evidenza pubblica per il servizio di trasporto, né ha prorogato la convenzione scaduta;

Francesco Sanna ha depositato l'atto di sindacato ispettivo per il ministro dell'Ambiente, 6 aprile 2012 ( sotto il testo dell'Interrogazione)

Dal 31 marzo sono sospese le corse marittime tra l’Asinara e Porto Torres. La Regione è competente sulla continuità territoriale tra la Sardegna e le sue isole minori, ma non ha prorogato la precedente convenzione di servizio pubblico, né – come doveva fare – ha indetto una nuova gara. Quali sono le conseguenze per le attività economiche, i progetti, le iniziative in corso nel Parco dell’Asinara ?

Francesco Sanna sottolinea gli aspetti positivi del vertice al ministero dello Sviluppo Economico. Martedì 3 aprile 2012

Fatti positivi: il Governo italiano, dopo il silenzio del precedente, ha risposto ufficialmente alla interlocuzione con la RUSAL, la multinazionale russa proprietaria di Eurallumina, invitandola ad un confronto diretto e conclusivo. La società ha accettato ed ha confermato ufficialmente la sua volontà di restare in Italia.

Francesco Sanna solidarizza con la protesta di Massimo Ledda, capogruppo del PD di Portotorres

Eliminare, per sciatteria, incapacità o dolo della regione Sardegna il servizio di trasporto marittimo per l’Asinara e per il Parco Naturale che essa ospita, espone l’isola agli usi penitenziari al cui ritorno ci opporremo in tutte le sedi in cui sarà possibile. Per questo spero che  la protesta del capogruppo del Partito Democratico di Porto Torres, Massimo Ledda, spinga le istituzioni competenti a rimediare rapidamente alla situazione. 

Approvato all'unanimità un documento che invita i parlamentari a chiedere che il Governo sostenga il settore

La Direzione nazionale del PD: esprime la propria solidarietà ai lavoratori di Eurallumina, ALCOA e delle aziende collegate, impegnati a difendere gli stabilimenti in cui operano e la loro continuità produttiva; impegna i parlamentari democratici a promuovere e sollecitare l’intervento del Governo nella individuazione e nella adozione di misure che creino strutturali condizioni per la permanenza nel Paese della produzione di alluminio primario e lo sviluppo della sua filiera tecnologica.

Francesco Sanna ha chiesto che il Presidente del Consiglio si faccia carico delle gravi conseguenze che il provvedimento arreca alla pesca in Sardegna

Il ministero dell’agricoltura, che si accinge a ridurre le quote di pesca del tonno rosso alle tonnare, rendendo non sostenibile l’attività nel Sulcis, non può cogliere tutte le implicazioni negative del provvedimento. Per questo motivo la sua adozione deve essere sospesa e il caso valutato in Consiglio dei Ministri, dove andrà invitato, ai sensi dello Statuto speciale della Sardegna, il Presidente della Regione.

Francesco Sanna da conto di un colloquio col ministro dell'Agricoltura Catania al quale ha chiesto la modifica del decreto sulle quote del tonno rosso

Caro Ministro, il decreto sulla ripartizione delle quote di cattura del tonno rosso che stai per adottare è sbagliato. Assegnare alle tonnare una quota troppo piccola non considera adeguatamente la sostenibilità economica di questo sistema di cattura, il più antico, e questa penalizzazione rischia di impedire la pesca del tonno in Sardegna.

Sanna (Pd): «Con la bocciatura europea niente continuità territoriale». L'Unione Sarda, domenica 18 marzo 2012

«Da lunedì dovremmo pensare seriamente a cosa fare per evitare il tracollo di Tirrenia e il blocco della continuità marittima per la Sardegna». Così il senatore del Pd Francesco Sanna commenta la decisione dell'Antitrust europeo sul rigetto della vendita alla Compagnie italiana di navigazione (Cin).

Francesco Sanna chiede che la probabile bocciatura della vendita di Tirrenia non limiti i diritti alla mobilità dei sardi

Il Governo deve iniziare a mettere misure che mettano in sicurezza il trasporto marittimo delle persone e delle merci da e per la Sardegna fornito in regime di continuità territoriale, chiedendo collaborazione totale  a tutte le più importanti compagnie di trasporto marittimo italiano.

L'intervento di Francesco Sanna nel Consiglio regionale della Sardegna, Cagliari 16 marzo 2012

Questo è un giorno importante per il dialogo tra le forze politiche e sociali e la discussione pubblica sulla questione Sardegna. Credo che tutti siamo d'accordo nel dire che è un tempo questo di responsabilità per le istituzioni, per le organizzazioni sociali, le più grandi e le più piccole, direi anche sino ad arrivare alle singole famiglie che abitano in questa nostra bella terra.