iscriviti alla newsletter scrivi a Francesco Sanna
Francesco Sanna pubblica i dati delle spese sostenute nell'espletamento del mandato politico-parlamentare
Nell'anno 2011, per lo svolgimento della sua attività politico-istituzionale, il senatore Francesco Sanna ha sostenuto spese per oltre 57.000 euro. Di questi oltre 21.000 euro sono stati destinati alle attività del PD; oltre 12.000 euro per spese di rimborso per le collaborazioni e quasi 8.000 euro hanno riguardato le spese per la permanenza a Roma. Guarda sotto il dettaglio delle altre voci e apri o scarica l'allegato excel con i dati analitici.
L'interrogazione dei senatori del PD, primo firmatario Francesco Sanna, depositata in senato il 9 febbraio 2012 ( in allegato la risposta del Governo)

Il 18 gennaio 2012 la Commissione Ue ha aperto un'indagine approfondita sulla prevista acquisizione del controllo congiunto di un ramo del gruppo Tirrenia da parte di Compagnia italiana di navigazione (Cin). In base all'indagine preliminare Bruxelles ha espresso "serie preoccupazioni" sulla conformità dell'operazione alle norme in materia di concorrenza, in particolare perché le parti detengono insieme "quote di mercato estremamente elevate, se non monopolistiche, per diverse rotte interne italiane" (in particolare, "alcune rotte da e verso la Sardegna").

Francesco Sanna è primo firmatario della nuova interrogazione dei senatori del PD sulla Tirrenia, sotto in allegato il testo. 9. 2. 2012

Chiediamo al Governo Monti di fare indietro tutta, per dirla in gergo navale, rispetto ai silenzi e alle approssimazioni sulla questione Tirrenia della gestione Matteoli-Tremonti. Il Parlamento ha diritto di conoscere tutte le posizioni sostenute dall’Italia nelle relazioni con la Commissione Europea, prima e dopo l’apertura formale dell’inchiesta comunitaria che evoca pericoli di monopolio sui mari italiani.

Francesco Sanna riferisce sull'esito dell'incontro odierno tra la delegazione sarda e il Presidente del Consiglio Monti

" E' da apprezzare che accanto al Presidente del Consiglio ed al sottosegretario Catricalà all'incontro a
Palazzo Chigi fossero presenti molti vertici amministrativi dello Stato, e che Mario Monti abbia lasciato
chiaramente intendere che al prossimo incontro sarà operativo, su ogni parte della vertenza Sardegna sul quale lo Stato ha da impegnare la sua competenza". Lo dichiara il senatore Francesco Sanna, delegato dai parlamentari sardi del PD a rappresentarli nella riunione.

L'audio dell'intervento di Francesco Sanna nell'incontro con le organizzazioni sindacali di Cgil, Cisl e Uil, di lunedì 30 gennaio 2012 a Cagliari

Nell'incontro tra le segreterie regionali di Cgil, Cisl e Uil e i parlamentari sardi, si è discusso della situazione di crisi della Sardegna e del confronto da avviare col Governo Monti. Francesco Sanna nel suo intervento ha messo in luce le diverse condizioni politiche attuali, rispetto al confronto col Governo Berlusconi, che era fermo senza risultati al luglio del 2008. Il senatore democratico ha ricordato che occorre arrivare al confronto con le idee chiare, sui tanti problemi della sardegna: trasporti, metanizzazione, lavoro, turismo. Per questo auspica un clima unitario della politica sarda che aiuti a superare le evidenti debolezze della presidenza Cappellacci.

La prossima settimana si conclude la discussione in Commissione con i testi per l'Aula, 25 gennaio 2012

Procede in Senato l’iter dei disegni di legge costituzionale di riforma della composizione dei Consigli delle Regioni speciali (Sicilia, Sardegna, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Val d’Aosta). Completata oggi l’illustrazione dei disegni di legge da parte dei relatori – Francesco Sanna del Partito Democratico e Ferruccio Saro del PDL – la prossima settimana la Commissione Affari Costituzionali inizierà una rapida indagine conoscitiva, per poi passare alla discussione e preparare i testi per l’aula.

Le battute in Commissione Affari Costituzionali tra La ministro Fornero e Francesco Sanna

Occorre ricordare al ministro, al rientro a casa, al Ministero, di impartire un severo rimprovero al viceministro Martone, il quale per dire che i ragazzi non devono perder tempo a laurearsi, ha utilizzato un linguaggio non scevro di intonazioni sessistiche, che non conviene ripetere. Potremo suggerire di lavargli la bocca con il sapone delle pari opportunità…

L'AUDIO dell'intervento di Francesco Sanna al forum del PD Sardo sulle riforme istituzionali, Cagliari 23 gennaio 2012

Durante il forum sulle riforme istituzionali, promosso dal PD Sardegna, Francesco Sanna ha fatto il punto sui lavori del parlamento che entro il mese di febbraio 2012 dovrebbe approvare la nuova Carta delle Autonomie Locali che disciplinerà in nuovi poteri di comuni, province e comuni metropolitani. Il testo prevede la restrizione dei poteri, non l'annullamento, delle province - che diventeranno organismi di secondo grado- e l'aumento delle competenze per Regioni e Comuni.In questo modo l'art.23 del decreto "salva Italia" sarebbe innovato e superato dalla carta delle Autonomie locali.

L'intervento di Francesco Sanna nella seduta di giovedì 19 gennaio 2012 nell'Aula del Senato ( sotto audio video con Real Player)

Nella giornata di ieri la Commissione europea ha dichiarato formalmente l'apertura di un'indagine approfondita sull'acquisizione del controllo congiunto di Tirrenia, di proprietà dello Stato italiano, da parte di Compagnia italiana di navigazione. Le motivazioni sono molto serie, perché - dice la Commissione - vi sono preoccupazioni sulla conformità delle operazioni alle norme in materia di concorrenza. Le parti in causa detengono congiuntamente quote di mercato molto elevate ove non una vera e propria posizione di monopolio su numerose rotte marittime italiane, in particolare verso la Sardegna (VIDEO con Real Player).

Francesco Sanna commenta la decisione della Ue di aprire la procedura di infrazione sulla vendita ai privati della compagnia di navigazione

Dopo l'apertura formale della indagine dell'Antitrust UE, il Governo riprenda in mano il dossier Tirrenia e spieghi al Parlamento cosa ha combinato l'esecutivo che l'ha preceduto. 1200 euro a famiglia per raggiungere via mare la Sardegna nella prossima estate. Domani domande al ministro Passera in Senato.