iscriviti alla newsletter scrivi a Francesco Sanna
Interrogazione dei senatori PD al ministro dei Trasporti Matteoli (L'Unione Sarda 12 luglio 2011)

Un'accelerata sulla continuità aerea e l'avvio della tariffa unica per chi vola da e per la Sardegna. Con un'interrogazione urgente i senatori del Pd Francesco Sanna, Antonello Cabras e Gianpiero Scanu chiedono al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Altero Matteoli notizie sullo stato dei lavori per l'approvazione della nuova legge: «Che fine hanno fatto la continuità e la tariffa unica», si chiedono.

Interrogazione al ministro dell'Interno, dei senatori PD Sanna e Adamo, 11.7.2011

Chiediamo al Ministro dell'interno Roberto Maroni di rispondere al più presto in Senato sulla scandalosa messa in scena cui Polizia e Forze dell'ordine sono state ieri costrette nel corso del 'non' matrimonio del ministro Brunetta". Lo affermano i senatori del Pd Francesco Sanna e Marilena Adamo annunciando un'interrogaz ione al Ministro Maroni in merito alla notizia secondo cui le Forze dell'Ordine sarebbero state mobilitate contro la protesta dei precari nonostante le nozze del Ministro Brunetta fossero state anticipate e non vi fosse, quindi, più alcuna necessità.

Stamane depositata in Senato un'interrogazione urgente dei senatori sardi del Pd, primo firmatario Francesco Sanna (11.7.2011)

Mentre i numeri del trasporto marittimo ci dicono di una Sardegna che ha perso negli scorsi mesi centinaia di migliaia di passeggeri, non vorremo che si dimenticasse che il sistema della continuità territoriale aerea vive una condizione di estrema fragilità, dopo che cinque mesi fa Regione e Governo, a gare quasi bandite, ritirarono precipitosamente i decreti già pubblicati in Gazzetta Ufficiale perché si erano dimenticati gli indirizzi di Parlamento e Consiglio regionale sulla tariffa unica per residenti e non residenti. Da allora, il silenzio

Francesco sanna commenta l'audizione in Senato del Prof. Passigli sul referendum contro il Porcellum ( 6.7. 2011). Sotto il link con la riforma Sanna

"Mi sembra difficile che si possa rimediare ai danni inferti all'autorevolezza del Parlamento da due legislature di 'Porcellum' virando su un sistema elettorale in cui il cittadino non saprebbe per quale maggioranza di governo sta votando". Lo afferma il senatore del Pd Francesco Sanna, commentando l'audizione del Professor Stefano Passigli in Commissione Affari costituzionali ( riforma elettorale Sanna clicca il link).

Francesco Sanna, I firmatario, e i senatori sardi del PD, A. Cabras e G. Scanu hanno interrogato il ministro dei Trasporti Matteoli (4 luglio 2011)

l’articolo 1.7, lettera F del disciplinare di servizio pubblico prevede che il vettore aereo che accetta di operare sulle rotte onerate si impegna ad “accettare il pagamento tramite POS e almeno tre diverse carte di credito e non prevedere alcun onere aggiuntivo o commissione per la vendita dei biglietti via internet”;

Francesco Sanna e i senatori Cabras e Scanu hanno presentato un'interrogazione urgente al ministro Matteoli

Ciò che hanno segnalato alcune associazioni è vero. Per l’acquisto via internet dei biglietti aerei Alitalia da e per la Sardegna, sulle rotte in continuità territoriale, è apparso un fastidioso balzello di cinque euro, denominato <<servizio di vendita>> che si va a sommare al prezzo del biglietto ed alle tasse. Ma ciò è vietato dalle regole della continuità territoriale ( sotto in allegato il file col testo dell' Interrogazione).

Francesco Sanna stigmatizza l'atteggiamento del Governo nella procedura di privatizzazione della compagnia di navigazione

Le audizioni del commissario Tirrenia e della Regione Sardegna (con il presidente Cappellacci e l’assessore ai trasporti Solinas) hanno confermato le preoccupazioni della vigilia. Tutta la procedura di vendita è stata realizzando ignorando volutamente che per legge dello Stato, titolare delle funzioni relative alla continuità territoriale è la Regione

Il testo stenografico e il video ( con Real Player) del discorso di Francesco Sanna nella seduta pomeridiana del 28 giugno 2011

Credo che, più che parlare di questo merito (un brutto merito e una brutta pagina di dissipazione di energie), occorra fare un riferimento a quello che ci viene chiesto circa i cosiddetti costi della politica. Chi è che paga nell'opinione pubblica il costo di un anno e mezzo di lavoro del Parlamento, dei singoli parlamentari, delle Commissioni, dell'Aula, dei funzionari, degli uffici legislativi, di stampe di documenti, di audizioni, di elaborazioni concertate dei vari Ministeri? Chi è che paga questo costo della politica che oggi, con un tratto di penna e di volontà del Governo e della maggioranza, viene totalmente cancellato? (video con Real Player)

Francesco Sanna e i senatori democratici Cabras e Scanu hanno presentato un'interrogazione ai ministri dell'Interno e dei Trasporti e Infrastrutture

Dopo la chiusura temporanea dell'aeroporto di Cagliari - Elmas del 26 e 27 giugno 2011, dovuta alla fuga dei cinque ospiti tunisini dal Centro di prima accoglienza, contiguo alle piste di atteraggio e decollo, con i colleghi senatori PD sardi Cabras e Scanu si è chiesto, con una interrogazione al Ministro dell'Interno Maroni ed al Ministro delle Infrastrutture Matteoli, che il Governo riferisca al Parlamento sulle proprie intenzioni per evitare il ripetersi di tali situazioni, suggerendo di trovare una struttura meno vicina all'aerostazione per lo svolgimento delle funzioni di CPA ( sotto il testo dell'Interrogazione, 27 giugno 2011).

Francesco Sanna chiede che il Governo risponda alle interrogazioni sul caso Tirrenia e trasporto marittimo

Signora Presidente, circa un mese fa, con i colleghi senatori della Sardegna, del Partito Democratico e della Commissione lavori pubblici, presentammo un'interrogazione circa il caso della privatizzazione della società Tirrenia di navigazione.A distanza di circa un mese (ed è normale in questo Parlamento dove è difficile ascoltare la voce del Governo sugli atti di sindacato ispettivo), il Governo non ha detto niente, ma nel frattempo si sta combattendo sui mari nazionali del Mediterraneo, tra la Sardegna, la Sicilia, Napoli e Genova una vera e propria guerra; in ballo c'è il sistema dei trasporti marittimi del nostro Paese ( Video con Real Player).