iscriviti alla newsletter scrivi a Francesco Sanna
Le dichiarazioni di Francesco Sanna riprese dalle agenzie Agi e Ansa nelle giornate del 19, 21 e 28 ottobre 2010

Il senatore Sanna si è detto scettico sul fatto che il Lodo Alfano costituzionale sarà mai approvato. "Se i finiani di Futuro e libertà - ha spiegato Sanna - tengono il punto, stante la nostra contrarietà al provvedimento nel suo complesso, mi pare difficile che si arriverà mai alla votazione del provvedimento perchè‚ non c'è la maggioranza. In quel caso sarà avviato verso un binario morto".

Sul successo dell'iniziativa dei senatori democratici, l'articolo su La Repubblica del 26 ottobre 2010 a firma di Carmine Saviano

L'occhio della rete nella Commissione Affari Costituzionali del Senato. Per portare in diretta web la discussione sul Lodo Alfano. I promotori dell'iniziativa sono Stefano Ceccanti e Francesco Sanna, senatori del Partito Democratico. Che sulla pagina Facebook "Rompiamo lo scudo" 1, forniscono in tempo reale appunti e commenti sulla discussione in corso.

Il calendario dei lavori sul lodo Alfano, della settimana, nella commissione Affari Costituzionali

Il presidente Carlo Vizzini nelle ultime settimane  ha impresso una forte accelerazione ai lavori della Commissione. Nella settimana dal 25 al 29 ottobre la Commissione si riunirà tutti i giorni almeno due volte al giorno anche in seduta notturna.

Francesco Sanna ha scritto una nota pro memoria ai colleghi senatori del Pd per ricostruire i fatti che hanno portato al caso Quirinale

Pro memoria per comprendere come le obiezioni del presidente Napolitano nella sua lettera di oggi a Presidente della Commissione Affari Costituzionali del Senato siano state sviluppate nell'azione di opposizione del gruppo PD.

Il Presidente della Repubblica ha scritto ai Presidenti Schifani e Fini e al presidente della Comm. Aff.ri Cost. in senato, Carlo Vizzini

Ritengo di dover esprimere profonde perplessità sulla conferma da parte della Commissione della scelta d'innovare la normativa vigente prevedendo che la sospensione dei processi penali riguardi anche il Presidente della Repubblica. Questa previsione non era del resto contenuta nella legge Alfano da me promulgata il 23 luglio 2008.

L'intervento in Aula di Francesco Sanna nella seduta del 20 ottobre 2010. Sotto il comunicato dei senatori PD.

Questo era l'anno in cui doveva entrare a regime il nuovo sistema delle entrate e consentire alla Regione di rispondere, tra l'altro, alle richieste di interventi strutturali e di emergenza nel settore agropastorale la cui esplosione ha provocato ieri a Cagliari i fatti di cui questo Parlamento pochi minuti fa si è interessato e di cui dovrà tornare ad interessarsi con l'intervento in Aula del Ministro dell'interno e noi auspichiamo anche del Ministro dell'agricoltura Galan (Video con Real Player).

L'articolo di Francesco Sanna pubblicato dal web magazine di 360, 18 ottobre 2010

Se nel 2008, quando decise di rompere con la prospettiva del ‘partito del predellino’, avessimo detto a Pierferdinando Casini di racimolare quattro cose e venirsene nel PD, avrebbe avuto il buon diritto di mandarci bonariamente a quel paese. La costruzione di un’alternativa di governo al populismo impotente di Berlusconi nemmeno oggi passa dall’annullamento o dalla scomposizione dei partiti, ma dalla ricerca di contenuti e analisi comuni, su cui aggregare, rispettandole, esperienze e culture diverse.

Francesco Sanna ha scritto ai senatori. Sotto il testo della lettera gli articoli e i documenti della querelle

Travaglio invita a rendere più semplice e chiara la nostra comunicazione. Accetto la critica, è un dovere che ci incombe. Ma non dovrebbe essere un compito anche e soprattutto del sistema dell’informazione, prima di criticare una posizione politica, ricostruirla correttamente e magari riconoscere un’influenza della dialettica parlamentare ?

I senatori sardi del PD chiedono al ministro dell'interno di verificare le condizioni di vita nel centro e di individuare un sito alternativo

Quali iniziative intenda promuovere affinchè siano rimosse in primo luogo le cause che hanno prodotto l'esasperazione delle persone ospitate nel CPA tanto da indurle a tale pericolosa, per loro e per gli altri, forma di protesta e successivamente per individuare un altro sito più idoneo a svolgere in sicurezza le funzioni che la legge assegna ai Centri di prima accoglienza

Francesco Sanna critica le incertezze del Governo nella gestione del progetto carbone Sulcis

A un anno e tre mesi dalla approvazione della legge che rilancia Carbosulcis il Governo ha o no notificato ed ottenuto dalla Commissione Europea il nulla osta al progetto di concessione integrata miniera- centrale- stoccaggio CO2, che prevede incentivi a favore dei partner industriali che la realizzano? Una precisa ed unica responsabilità, in capo al Governo nazionale.