iscriviti alla newsletter scrivi a Francesco Sanna
Francesco Sanna informa sull'azione dei senatori democratici per modificare il decreto energia

Negli ultimi mesi abbiamo appreso quali sistemi anche non leciti si concentrano intorno al business dell'eolico e credo che una parte del problema sia dovuto alla legge n.99 approvata lo scorso anno dalla maggioranza di centrodestra e che ha, in pratica, cancellato la possibilità per le Regioni di pronunziarsi nell'ambito delle conferenze dei servizi di autorizzazione alla costruzione degli impianti eolici marini e dato l'ultima e definitiva parola al Ministero delle infrastrutture o all'amministrazione statale competente in quel momento.  ( VIDEO 1, 2 3 con Real Player, testi EMENDAMENTI)

Francesco Sanna nell'intervento in Aula speiga perchŔ la richiesta di arresti domiciliari della Procura di Napoli Ŕ giustificata, 20 luglio 2010

Non è per il voto di scambio che viene chiesta la misura cautelare a favore del senatore Nespoli: il pubblico ministero lo esclude, proprio perché si tratterebbe di fatti risalenti molto indietro nel tempo. Si tratta piuttosto dell'utilizzazione di questi danari, cioè dei fondi sottratti alla società di vigilanza fallita, che secondo l'accusa ancora oggi vengono utilizzati in attività immobiliari riconducibili alla famiglia del senatore Nespoli (Video con Real Player).

Francesco Sanna presenta gli emendamenti al decreto energia per la gara pubblica di Carbosulcis, per le VIA e VAS regionali

Approda in Aula il Ddl n. 2266 - Decreto-legge n. 105, recante misure urgenti in materia di energia (Presentato al Senato - scade il 7 settembre), che è inserito nel nutrito ODG della settimana parlamentare dei senatori. I parlamentari del PD hanno elaborato diversi emendamenti, primo firmatario Francesco Sanna, per assicurare la privatizzazione della Carbosulcis, per affidare alla competenza regionale le autorizzazioni VIA e VAS, per i bonus elettrici per famiglie e imprese sarde non metanizzate e per salvare gli investimenti in energia pulita, senza che - dopo i danni delle cricche- insieme all'acqua sporca non si gettino via gli impegni sulle rinnovabili sanciti dal protocollo di Kyoto (sotto i testi degli emendamenti)

Francesco Sanna rende noti gli emendamenti alla manovra del Governo approvati a Palazzo Madama

In mattinata il Governo depositerà il testo del suo maxiemendamento, su cui ha posto la fiducia. Il contenuto della manovra dovrebbe prevedere gli emendamenti votati dalla Commissione Bilancio del senato e allegati sotto. Il provvedimento omnibus che, strategicamente, il ministro tremonti regala agli italiani alla vigilia delle vacanze e in pieno solleone, prevede: i tagli noti a regioni ed enti locali, l'innalzamento dell'età pensionabile a 65 anni anche per le donne e dal 2015 un ulteriore gradino. L'aumento delle tasse per le assicurazioni vita, intanto i pensionati sociali ( 420 euro) a luglio non hanno ricevuto la XIV.

Contro la legge autoritaria del Governo Berlusconi

No al bavaglio, sì alla libertà di informazione.

Francesco Sanna spiega i contenuti dell'art. 45 della manovra. In due video spiega i contenuti sull'energia pulita e sui finanziamenti all'universitÓ

“L’articolo 45 della manovra sul mercato delle fonti rinnovabili, nel testo approvato oggi dalla Commissione Bilancio del Senato, è una positiva riduzione del danno rispetto alle altre versioni della maggioranza circolate negli ultimi giorni ed alla prima proposta del Governo”. Video: energia pulita; Cip6 e università

Soddisfazione dei senatori PD Sanna e Scanu, che hanno coordinato i lavori dei democratici e promosso la sede deliberante nella Commissione Difesa

“Finalmente”, spiegano Scanu e Sanna, “abbiamo cancellato una discriminazione che per molto tempo e senza ragione ha impedito a tanti giovani, di cui molti in Sardegna, di intraprendere la carriera a  cui aspiravano legittimamente” .

Francesco Sanna critica la manovra del Governo e presenta le proposte alternative del PD in tema di energie rinnovabili (sotto gli emendamenti PD)

Il centrodestra introduce una tassa occulta sulla bolletta elettrica degli italiani, senza distinguerli tra ricchi e poveri, con un sonoro sberleffo ai principi che la Costituzione Italiana impone al legislatore quando si occupa di fisco: guardare alla capacità contributiva, chiedere di più a chi più ha.

Francesco Sanna nei due video spiega i contenuti dell'ulteriore norma ad personam che Berlusconi vuole far approvare dalle Camere

Il senatore PD, in questo primo VIDEO, illustra criticamente i contenuti del cosiddetto "Lodo Alfano costituzionalizzato".

Nel secondo VIDEO, illustra la posizione dei democratici sul cosiddetto "Lodo Alfano costituzionalizzato" e le proposte di modifica del disegno di legge che da martedì 7 luglio 2010 è al voto della Commissione Affari Costituzionali del Senato.

A proposito delle esternazioni del ministro dell'Economia

Dice Tremonti:  gli amministratori regionali che non spendono i fondi europei (periodo 2007/2013) sono dei cialtroni.  E i governanti italiani che per lo stesso periodo, sino ad oggi non hanno messo a disposizione delle regioni del Sud nemmeno un euro per le politiche di sviluppo ? Proviamo a trovare la parola giusta.