iscriviti alla newsletter scrivi a Francesco Sanna
Francesco Sanna ha scritto alla RSU di Glencore- Portovesme srl e all'Amministratore Delegato

Voglio segnalare che il decreto legge 78/2010, la cosiddetta "manovra economica" del Governo, modifica profondamente il quadro delle regole del mercato delle fonti rinnovabili in Italia. Difatti, l'articolo 45 del decreto, in fase di conversione in legge al Senato, prevede che il Gestore del Mercato Elettrico non acquisti più ad un prezzo predefinito i "certificati verdi", in esubero rispetto alla quota minima di produzione da rinnovabili.

Un'esternazione-gaffe del presidente Pdl, Commissione Giustizia del senato, richiama l'attenzione dei media

Ex malo bonum: anche se con interpretazioni erronee, causate da un'esternazione sbagliata del Presidente Berselli, il lodo Alfano costituzionale ha finalmente guadagnato le prime pagine dei giornali. Ora ci si accorge che di tutte le mirabolanti riforme promesse,  dal bicameralismo al Premierato all'inutile riforma dell'articolo 41, alla fine verremo chiamati a un referendum solo sulla sospensione dei processi al Presidente del Consiglio e ai ministri

Apri il link e nella sezione audiovideo potrai ascoltare l'intervento di Francesco Sanna nella discussione generale sul provvedimento tenutasi il 23 giugno scorso. 

Francesco Sanna racconta in diretta facebook, 30.06.2010, i momenti più significativi del lavoro nelle Commissioni Giustizia e Aff. Costituzionali

Alle 9 in Commissione Giustizia, che deve esprimere il parere sul Lodo Alfano costituzionalizzato. Intervengo contro i contenuti della legge. Nel dibattito emerge che la stessa maggioranza di centrodestra non capisce se chi propone la legge vuole la sospensione dei processi o addirittura bloccare tutto alla richiesta di rinvio a giudizio. Ora in Commissione Affari Costituzionali, presentazione degli emendamenti ( Audio 1 Comm Giustizia; Audio 2 Comm. Aff. Costituzionali).

Nella seduta del senato del 29 giugno 2010, Francesco Sanna chiede la modifica del regolamento ( sotto la lettera della Finocchiaro a Schifani)

La Commissione affari costituzionali sta svolgendo i suoi lavori in sede referente; dunque, il suo regime di pubblicità, che nessuno di noi contesta nell'applicazione che ne fanno sia gli Uffici sia l'Ufficio di Presidenza della Commissione, è quello di un riassunto (Resoconto sommario) di quanto avviene. C'è un evidente buco nella disciplina del Regolamento del Senato circa i vari provvedimenti di natura costituzionale, tra i quali anche quelli che tendono a integrare articoli (in questo caso, sicuramente gli articoli 68, 90 e 96) della Costituzione (guarda il VIDEO con Real Player).

L'intervento di Francesco Sanna del 23 giugno 2010 . A fine pagina il testo degli emendamenti del Gruppo PD e la relazione del Pres. Vizzini

La soluzione normativa prospettata appare priva degli equilibri necessari, in quanto attribuisce ai membri del Governo una tutela più intensa rispetto a quella riservata ai parlamentari. L'introduzione della possibilità di sospendere i processi per i reati extra funzionali appare peraltro ancor più inopportuna, ove si consideri che, anche per i reati funzionali, l'interpretazione estensiva del combinato disposto dell'articolo 96 della Costituzione e della legge costituzionale n. 1 del 1989 ha determinato un ampliamento oltremodo significativo dell'ambito di tutela dei titolari di incarichi di Governo, anche in ipotesi per le quali tali garanzia dovrebbe essere esclusa (testi stenografico integrale e sommario).

 

L'opinione del giornalista del quotidiano la Repubblica sulla disfatta calcistica dell'Italia

La gestione della mediocrità non è tra le cose che agli italiani riescono meglio, ma poichè- non solo nel calcio- la mediocrità è la condizione che descrive meglio di altre questo lungo scorcio della nostra vita nazionale, prima ne prendiamo atto, meglio è.

Francesco Sanna spiega i contenuti di un emendamento per salvare le ZFU presentato in Commissione Affari Costituzionali

Ho  letto durante il mio intervento in Commissione Affari Costituzionali del Senato, dove discutiamo la manovra economica del Governo, un messaggio di due giovani artigiane che hanno avviato un'attività  sperando di usufruire delle agevolazioni ZFU. Ho presentato un emendamento che mantiene i soldi ma soprattutto le procedure di fiscalità di vantaggio che verrebbero invece travolte dall'articolo 43, comma 2 lettera b della manovra economica, per le quali oggi INPS e INAIL non dovrebbero chiedere niente agli imprenditori. Nei prossimi giorni potete tenervi informati seguendo la vicenda sul mio sito ( video).

Francesco Sanna critica l'azione del Governo Berlusconi in tema di riforme

"Invece di logorarsi nel tentativo di cambiare la Costituzione dove non serve, il Governo farebbe bene a dar retta al Parlamento e rendere piu' facile l'accesso dei cittadini ad ottenere giustizia quando sono danneggiati dalla Pubblica Amministrazione".

Nella conversione del Decreto legge sugli istituti culturali il centrodestra vota contro l'emendamento presentato da Francesco Sanna

Stamane in senato il Governo e la maggioranza Pdl- Lega, nell’ambito della conversione in legge del Decreto recante disposizioni urgenti in materia di spettacolo e attività culturali, hanno inferto l’ennesimo schiaffo alle esigenze che provengono dalla Sardegna. I senatori del centrodestra hanno infatti bocciato l’emendamento del PD, di cui ero primo firmatario, che stanziava 10 milioni di euro per gli anni 2011 e 2012 a favore del Teatro lirico di Cagliari.

Il centrosinistra vince al 2° turno nelle province di Cagliari, Nuoro e Ogliastra e si conferma nelle città di Nuoro, Iglesias, Sestu e Portotorres

Graziano Milia, del Pd, è stato confermato presidente della Provincia di Cagliari col 52,42% dei voti. Lo sfidante Farris (centrodestra) si è fermato al 47,57%. Il centrosinistra si conferma anche in Ogliastra e a Nuoro, e conquista anche i quattro Comuni in palio: Beniamino Scarpa vince a Porto Torres, Alessandro Bianchi a Nuoro, Aldo Pili a Sestu e Pierluigi Carta a Iglesias.