iscriviti alla newsletter scrivi a Francesco Sanna
Francesco Sanna si oppone alla richiesta Pdl di rinvio della decisione sulla decadenza del senatore Di Girolamo

"Stiamo applicando l'articolo 66 della Costituzione che, a differenza di molti altri Parlamenti nel mondo, attribuisce alla nostra Camera il potere e il dovere di valutare i titoli di ammissione di ciascuno di noi all'esercizio della funzione parlamentare. Se noi accedessimo alla richiesta del senatore Gasparri, e dunque dicessimo che intendiamo aspettare il giudizio della magistratura ordinaria per integrare il nostro, faremmo finta che non esiste più l'articolo 66 della Costituzione" (f. sanna).

Ripubblichiamo gli atti sul caso Di Girolamo e l'intervento in Aula di Francesco Sanna del 29 gennaio 2009.

I gruppi parlamentari del centrodestra guidati dal senatore Maurizio Gasparri (con la Lega Nord silenziosa e obbediente) hanno fatto rinviare dall'Aula la decisione sulla decadenza del senatore PDL Di Girolamo. Il senatore eletto nella circoscrizione estero-Europa è accusato dalla Magistratura di aver falsificato i documenti che attestavano il possesso dei requisiti di candidabilità. La Giunta per le elezioni del senato aveva accertato la mancanza dei requisiti di eleggibilità e ne proponeva la decadenza.. Con un ordine del giorno del PDL fatto votare a scrutinio segreto l'Aula ha però rinviato la decisione sino ai tre gradi di giudizio del procedimento penale. Forti le proteste del PD (Francesco Sanna) che ha parlato di decisione che abroga di fatto l'articolo 66 della Costituzione e lede il prestigio e la dignità del Parlamento.

Di Giuseppe Centore, La Nuova Sardegna 23.2.2010 ( Sotto sono allegati i documenti della UE)

Addio al progetto integrato centrale+miniera di carbone nel Sulcis. Il governo infatti ha comunicato ufficialmente all’Unione Europea che il progetto è stato ritirato, e l’Unione, da parte sua, proprio per questo motivo ha fatto decadere la procedura di infrazione che era stata aperta contro l’Italia per la realizzazione della centrale elettrica del Sulcis.

Francesco Sanna spiega in quattro video l'attivita' della Giunta per le Elezioni e le Immunita' del Senato

Autonomamente rispetto al percorso della magistratura penale, con un procedimento garantista ma  al tempo stesso rapido e accurato, la Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari del Senato, ha deliberato nella tarda serata di lunedì 20 ottobre di proporre l'annullamento della elezione del senatore Nicola Di Girolamo. Mediante la disponibilità on line su questo sito di documentiinterventi e interviste, Francesco Sanna, capogruppo del PD nella Giunta del Senato, ha informato sui passaggi parlamentari della vicenda della autorizzazione a procedere. Chi volesse approfondire, ha occasione di farlo, specie se come molti, si è lettori de "L'Unità" o de "L'Espesso" ed elettori del Partito Democratico.  Troverà nei nuovi audiovideo sulla giustizia politica elementi che non vengono considerati negli articoli di Marco Travaglio sulla vicenda. I video riguardano:  1: le immunità costituzionali; 2: cosa valuta il Parlamento; 3: come funziona la Giunta delle Immunità del Senato; 4: il procedimento per la decadenza di un senatore di cui si è contestata la validità dell'elezione.

Il Giornale di Sardegna, 22 febbraio 2010, di Francesco Sanna

L'informazione sull' affaire G8 a La Maddalena rivela, al di là dei risvolti giudiziari, che grandi poteri per la
gestione di eventi, impropriamente assimilati ad emergenze, senza adeguati controlli, affidati solo alla capacità e alla supposta onestà di “uomini del fare”, comportano il rischio di dissipazione di soldi pubblici, di corruzione e annullare la concorrenza tra imprese.

per il Pd occorre estendere a tutta la Sardegna le agevolazioni del Dl energia Sardegna- Sicilia ( sotto i testi degli emendamenti)

Nessun emendamento da parte di Governo e maggioranza che raccolga la richiesta dell’industria delle zone interne della Sardegna di partecipare al servizio previsto dal decreto ( e di raccoglierne i vantaggi economici derivanti dalla sua remunerazione). I senatori PD Sanna e Scanu presentano invece sul punto tre diverse proposte, che mirano, affermano “a far rientrare Ottana nel sistema elettrico regionale che applicherà la cosiddetta <interrompibilità rafforzata>.”

Francesco Sanna ricorda il lavoro in senato quando il Pd cercò di bloccare lo scippo di Berlusconi ai fondi per la Sardegna

Con i colleghi Scanu e Cabras, e l’appoggio della presidenza del Gruppo parlamentare, a maggio 2009, in Senato, durante la conversione del DL terremoto, presentammo una serie di emendamenti che riletti oggi appaiono incrociare alcuni temi portati alla attenzione della opinione pubblica dalle inchieste sul sistema Protezione Civile.

Iniziativa di Francesco Sanna a Palazzo Madama

I senatori Pd della Giunta delle Immunità e delle Elezioni hanno chiesto una "rapida e definitiva" decisione su tutti i casi di incompatibilità ancora da valutare a Palazzo Madama. Lo annuncia il senatore del Pd Francesco Sanna, capogruppo della Giunta delle elezioni e delle immunità Parlamentari, che ha scritto in proposito una lettera al presidente del Comitato cariche - l`organo incaricato di formulare le proposte alla Giunta - il senatore del Pdl Andrea Augello.

Renato Soru ha scritto a La Nuova Sardegna ricostruendo le fasi dell'avvio dei lavori in Sardegna per il G8

Il presidente Cappellacci dovrebbe definitivamente rendersi conto di essere da quasi un anno lui presidente della Regione Sardegna e conseguentemente prendersi tempestivamente carico di questa come delle altre responsabilità che con molta evidenza trascura.Si faccia coraggio, si prenda le sue responsabilità e la forza che gli dovrebbe venire dal rappresentare in questo momento tutti i sardi.

La memoria ancora viva per un Servitore dello Stato e di un Maestro da indicare alle giovani generazioni

Vogliamo pregare anche per quelli che hanno colpito il mio papà perché, senza nulla togliere alla giustizia che deve trionfare, sulle nostre bocche ci sia sempre il perdono e mai la vendetta, sempre la vita e mai la richiesta della morte degli altri( Giovanni Bachelet)